Girone C: la lotta per la promozione

caserta fabio.jpg
Fabio Caserta, tecnico della Juve Stabia (Foto Giuseppe Scialla)

Il cammino delle prime quattro della classifica nelle ultime dieci giornate di campionato

Il titolo può essere… fuorviante. Nel raggruppamento meridionale c’è ancora una lotta per la promozione? A dieci giornate dalla fine qualcuno attende ancora la prima sconfitta in campionato della Juve Stabia ed un momento “negativo” della capolista. Intanto, complice il pareggio interno del Trapani, la formazione gialloblù ha riportato a sei le lunghezze di vantaggio sull’immediata inseguitrice che, peraltro, ha disputato una gara in più. Questo il cammino da affrontare da parte delle prime quattro formazioni del girone nelle ultime giornate.

Juve Stabia 61 – cinque partite in casa e quattro in trasferta. In classifica, sia pure virtuali, già tre punti in più tenendo conto dell’esclusione del Matera che eviterà alla capolista l’ultima trasferta della stagione. Senza considerare il confronto col Trapani, gli altri impegni al “Menti” appaiono abbordabili. Due, invece, le gare esterne difficili: in rapida successione prima Caserta e poi Catania. 

in casa – Cavese, Rieti, Trapani, Vibonese, Virtus Francavilla.

in trasferta – Casertana, Catania, Bisceglie, Sicula Leonzio, Matera.

Trapani 55 – i siciliani nel prossimo turno resteranno fermi incamerando senza patire tre punti in più nel confronto col Matera. Per capitan Pagliarulo e compagni una gara in meno rispetto alla prima della classe. Al “Provinciale”, senza considerare la Paganese, arriveranno tre squadre in lotta per i “play-off”. In trasferta due impegni più che difficili contro Juve Stabia e Catanzaro.

in casa – Casertana, Viterbese, Potenza, Paganese.

in trasferta – Matera, Virtus Francavilla, Juve Stabia, Rende, Catanzaro.

Catanzaro 51 – undici partite ancora da disputare per i giallorossi considerando il recupero della partita con la Viterbese in calendario ad inizio maggio e pure per i calabresi da mettere in conto una “vittoria a tavolino” contro il Matera. Al “Ceravolo” arriveranno Catania e, all’ultima giornata, il Trapani. Più abbordabile il cammino esterno del Catanzaro.

in casa – Catania, Sicula Leonzio, Virtus Francavilla, Matera, Viterbese, Trapani.

in trasferta – Bisceglie, Rieti, Cavese, Viterbese, Siracusa.

Catania 50 – gli etnei riposeranno al trentatreesimo turno, ma il prossimo 3 aprile recupereranno l’incontro interno con la Viterbese. Quindi dieci partite a disposizione anche per la compagine catanese e di queste ben sei al “Massimino” dove il prossimo 17 marzo arriverà la Juve Stabia. La trasferta difficile è quella contro il Catanzaro, con i calabresi che finora si sono imposti sia in campionato che in Coppa Italia.

in casa – Potenza, Juve Stabia, Viterbese, Bisceglie, Sicula Leonzio, Rieti.

in trasferta – Catanzaro, Reggina, Virtus Francavilla, Cavese.

Redazione