Casertana-Juve Stabia: a chi il derby?

arbitri.jpg
La terna arbitrale della gara di andata Juve Stabia-Casertana (Foto Giuseppe Scialla)

Questi i “papabili” per la direzione della gara in programma al “Pinto”

Casertana-Juve Stabia il calendario domenica prossima, 3 marzo, al “Pinto”. Partita dalle notevoli difficoltà del punto di vista arbitrale, non fosse altro per il più che acceso derby disputato lo scorso mese di novembre al “Menti”.

Inutile dire che dopo la cattiva prestazione di Nicoletti di Catanzaro (tre espulsi e sette ammoniti oltre al gol ingiustamente annullato alla Casertana senza considerare i due allontanamenti dalla panchina rossoblù) c’è da attendersi un direttore di gara di “prima fascia” per l’atteso confronto in programma al “Comunale” di viale Medaglie d’Oro.

Ma chi potrebbe essere designato per Casertana-Juve Stabia? Da escludere Ayroldi di Molfetta impegnato appena un paio di settimane fa nella gara interna della capolista contro il Catanzaro e già visto all’opera al “Pinto” nelle partite interne della formazione rossoblù con Cavese e Trapani. Tra i “papabili”, invece, potrebbe esserci Sozza di Seregno: in questa stagione ha diretto Casertana-Catanzaro ma pure Juve Stabia-Catania. Direttore di gara che sembra avere tutte le caratteristiche tecniche per tenere in pugno il derby tra i “falchetti” e le “vespe”.

Insieme alla giacchetta nera milanese anche Amabile di Vicenza che “voci di corridoio” indicano in testa alla classifica della Can Pro nella stagione in corso. Il direttore di gara veneto quest’anno non ha mai diretto la Juve Stabia, mentre l’ultima apparizione con la Casertana risale allo scorso mese di ottobre in occasione della partita interna con la Vibonese.

Qualche possibilità in meno per Marchetti di Ostia Lido: la sua unica gara al “Pinto” risale alla scorsa stagione (Casertana-Trapani), mentre nel campionato in corso ha già diretto in due occasioni la Juve Stabia (vittoria a Cava de’ Tirreni e pareggio a Potenza). Discorso simile per Camplone di Pescara: nell’ultimo turno disputato ieri ha diretto Viterbese-Catania ed una “rotazione” potrebbe tenerlo fuori dalle designazioni della prossima giornata. In questa stagione per l’arbitro abruzzese all’attivo sia Casertana-Catania che Trapani-Juve Stabia.

La sorpresa? Potrebbe essere Robilotta di Sala Consilina. Arbitro campano, quindi, per un derby campano. Non esiste una regola od un protocollo che vieta una designazione simile. E per la giacchetta nera di Villa d’Agri rappresenterebbe un importante banco di prova per un eventuale passaggio in Can B.

Massimo Iannitti