Nel 2016 i falchetti passano al “Razza”

carlini.jpg
La rete di Carlini che decide il confronto Vibonese-Casertana nella stagione di Lega Pro 2016-2017 (Foto Giuseppe Scialla)

Successo di misura della Casertana sulla Vibonese firmato da Carlini

Carlini finalizza, Ginestra conserva e la Casertana vola. Quarto risultato utile consecutivo per la formazione di Tedesco che espugna Vibo Valentia con un gol-lampo di Carlini in apertura di secondo tempo. Al “Luigi Razza” arriva la conferma di una squadra solida e pratica, che non subisce gol per la seconda gara consecutiva dopo lo 0-0 di Lecce. Dopo un primo tempo in cui è l’esperto portiere a salvare con due difficili interventi i compagni, nella ripresa la Casertana offre una lezione di cinismo capitalizzando l’unico tiro in porta. Al resto pensa Rainone con un salvataggio sulla linea, ma nel complesso il successo è meritato perchè non sono mancati né ordine tattico né cuore, qualità già viste al cospetto della capolista. Anche per questo l’allenatore sceglie di modificare il meno possibile l’undici titolare, tant’è vero che Giannone per Ciotola è l’unica variante nel consueto 4-3-3 di partenza. Schieramento speculare per i padroni di casa, con Costantino che per invertire il trend (tre sconfitte consecutive) si affida a Di Curzio e Paparusso al posto di Leonetti e Chiavazzo.

Nella prima metà del primo tempo è la Vibonese a rendersi più pericolosa, nonostante i ritmi non siano altissimi. Il primo campanello d’allarme suona al quarto d’ora, quando sugli sviluppi di un calcio di punizione Saraniti raccoglie palla in area ma calcia sul fondo da posizione defilata. Poi sale sugli scudi Ginestra che a metà frazione, nel giro di tre minuti, salva la Casertana. Prima respinge un tiro di Cogliati che si inserisce in area su cross di Franchino, poi ci mette la mano per respingere una conclusione smorzata di Saraniti, al quale viene concesso di stoppare il pallone di petto e tirare nel pieno dell’area di rigore. Due squilli che richiamano all’ordine la retroguardia, da quel momento sempre attenta e compatta nel respingere i tentativi da parte dei padroni di casa. In compenso davanti la Casertana non riesce a pungere, e nella prima frazione non va oltre un tiro-cross di Pezzella su schema di punizione (28′, palla deviata in angolo).

Nell’intervallo Tedesco spiega ai suoi una lezione di cinismo che la Casertana mette in pratica appena quaranta secondi dopo l’inizio della ripresa: Carlini tocca di tacco in area un pallone spiovuto dalla sinistra, Orlando la passa nuovamente al compagno che, con freddezza, calcia la sfera alle spalle dell’incredulo Russo. Lo 0-1 è una iniezione di fiducia per la Casertana che sventa immediatamente il pareggio locale con Rainone al 6′ che alza in calcio d’angolo sulla linea un colpo di testa di Di Curzio. Tedesco si affida all’esperienza di Rajcic richiamando Giorno, i suoi si arroccano pronti a ripartire con Giannone che al 19′ non riesce ad appoggiare in rete un traversone da sinistra. Ramos per Carlini è la seconda mossa del tecnico, che poco dopo la mezz’ora completa i cambi inserendo Corado per Orlando. La Casertana si difende con ordine al cospetto di una Vibonese che sembra non avere la forza per rendersi pericolosa. Così l’ultimo brivido è un colpo di testa di Sicignano su punizione da sinistra di Sabato (39′). Finisce con i falchetti che possono festeggiare con i tifosi casertani al seguito.

Lega Pro – Stagione 2016-2017 – 6a giornata – 25.09.2016

VIBONESE – CASERTANA 0-1

Vibonese: Russo, Franchino, Paparusso (Yabre 69’), Giuffrida, Sicignano, Legras, Saraniti, Manzo, Sabato, Di Curzio (Leonetti 82’), Cogliati (Rossetti 76’).

Casertana: Ginestra, Finizio, Rainone, D’Alterio, Pezzella, Giorno (Rajcic 55’), Carriero, Matute, Giannone, Orlando (Corado 77’), Carlini (Ramos 72’).

Arbitro: Pietropaolo di Modena

Rete: Carlini (C) 46’

(Marco Broso – Il Mattino – edizione del 26 settembre 2016)