La Casertana cala il tris

L’esultanza di capitan Rainone dopo il gol (foto Giuseppe Scialla)

Terza vittoria consecutiva dei falchetti nel girone di ritorno. Buona la prestazione di Zito e del solito Castaldo

CASERTANA – BISCEGLIE: 3-0

Casertana: (4-3-3): Adamonis; Blondett, Rainone (47’st Longobardo), Lorenzini, Meola; Romano (22’st Santoro), Vacca, De Marco (35’st Mancino); Padovan (35’st Cigliano), Castaldo, Zito (47’st Moccia). A disp.: Zivkovic, Matese, Leonetti. All. Di Costanzo-Esposito

Bisceglie: (4-3-3): Vassallo; Zigrossi (36′ st Maccarone), Calandra, Markic, Maestrelli; Bottalico (1’st Camporeale), Giacomarro, Parlati; Cuppone (30’st Dellino), Zohoki (1’st Scalzone, 14’st Jovanovic), Starita. A disp.: Nidiaye, Messina, Risolo, Petova, Casella. All. Vanoli

Arbitro: Marco Rossetti di Ancona

Assistenti: Francesco Biava di Vercelli e Giulio Fantino di Savona

Reti: 21’pt Rainone (C), 42’pt Castaldo (C), 9’st Padovan (C)

Ammoniti: Zigrossi (B), Parlati (B)

Spettatori: poco più di 1000 (266 paganti + 938 abbonati)

Angoli: 7-1 per la Casertana

Recupero: pt 1′; st 3′.

CASERTA – La Casertana, grazie ad una buona prestazione contro un Bisceglie mai in partita, mette a segno il tris vincente nelle prime tre gare del girone di ritorno e conquista al Pinto la seconda vittoria consecutiva. Il successo è figlio di una buona prestazione corale da parte dei falchetti, con una spanna su tutti Zito e il solito gladiatore Castaldo. Nelle fila della Casertana ancora assenti gli infortunati Floro Flores, uscito dal campo anzitempo nel match di tre giorni fa con il Rieti, D’Angelo e Pinna, mentre torna al suo posto, al fianco di Castaldo, il recuperato Padovan autore di una buona partita. Il rinnovato Bisceglie (10 gli acquisti e 6 le cessioni) deve rinunciare allo squalificato Mastrilli, uno degli ultimi arrivati, al suo posto mister Vanoli schiera Calandra.

Primo tempo – Pronti via e la Casertana subito si rende pericolosa con Zito che, con un’azione di forza, si porta verso l’area di rigore del Bisceglie e dal limite fa partire una gran botta. Vassallo riesce a respingere e perfeziona il disimpegno Calandra che mette il pallone in angolo. Al 9′ i falchetti orchestrano nella metà campo del Bisceglie con uno scambio veloce Castaldo – Zito con cross al centro e conclusione al volo di Romano deviata in angolo da Markic. La manovra rossoblù si fa pressante e al 17′ i falchetti sono ancora vicino al gol. Ancora una triangolazione Zito – Castaldo con tiro del bomber che viene respinto dal portiere, sulla ribattuta De Marco tenta la conclusione che colpisce un difensore. La supremazia territoriale viene premiata al 21′ con un colpo di testa di Rainone che in mischia sfrutta al meglio un calcio d’angolo battuto da Zito. Il raddoppio per la compagine rossoblù arriva al 42′. Azione travolgente di Zito, ancora lui, cross dalla destra che attraversa tutta l’area di rigore del Bisceglie, la sfera è recuperata da Padovan che supera un avversario e serve Castaldo nell’area piccola, per lui un gioco da ragazzi appoggiare in rete. Per il bomber rossoblù è il nono sigillo personale. Duplice fischio e meritato the caldo per le due squadre che raggiungono gli spogliatoi.

Secondo tempo – Terzo gol della Casertana al 9′ autore Padovan che dalla sinistra si accentra e scambia con Castaldo che ricambia il favore del primo tempo e lo mette a tu per tu con Vassallo ed insacca. I falchetti continuano a tenere il pallino del gioco mentre il Bisceglie fa attenzione a non concedere ulteriori marcature ai padroni di casa che conquistano una serie di calci d’angolo, alla fine se ne conteranno sette contro uno solo battuto dagli ospiti. Girandola di sostituzioni dall’una e dall’altra parte mentre l’infreddolito pubblico non aspetta altro che il triplice fischio del direttore di gara che arriva dopo tre minuti di recupero. Tre vittorie di seguito nove punti in più in classifica e domenica si viaggia verso Catanzaro, non ci resta che incrociare le dita.

Pasquino Corbelli