Tre punti, ma quanta sofferenza!

castaldo 2
Il gol di Castaldo (foto di Giuseppe Scialla)

La Casertana torna alla vittoria al Pinto ed è la seconda consecutiva nel girone di ritorno dopo quella conquistata con la Cavese in trasferta, però c’è ancora tanto da fare

CASERTANA – RIETI: 2-1

Casertana (4-3-3): Adamonis; Meola, Lorenzini, Blondett, Rainone; Romano, De Marco, Vacca; Zito, Castaldo, Floro Flores (32’pt Cigliano). A disp.: Zivkovic, Santoro, Matese, Mancino, Longobardo, Moccia, Leonetti. All.: Di Costanzo – Esposito.

Rieti (3-5-2): Costa; Delli Carri, Pepe, Gigli; Zanchi (38st Kean), Konate (12’st Cernigoi), Palma(12’st Garofalo), Marchi, Mattia (20’st Brumat); Maistro (38’st Catarino), Gondo. A disp. Spadini, Barbini, Gualtieri, Migliaccio, Tommasone. All. Capuano

Arbitro – Luca Angelucci di Foligno

Assistenti: Giuseppe Perrotti e Antonio Severino di Campobasso

Reti: 6’st Castaldo (C), 27’st Zanchi (R), 30’st Blondett (C)

Ammoniti: Blondett (C); Delli Cari (C), Rainone (C), Cigliano (C)

Angoli: 5-2 per la Casertana

Spettatori: 2000 circa di cui 18 provenienti da Rieti (392 paganti + 938 abbonati).

Recupero: pt 1′; st 4′;

CASERTA – L’allievo supera il maestro e così la Casertana porta a casa tre punti importanti anche se sofferti. Esposito, infatti, per due anni è stato il vice di Capuano ad Arezzo ed oggi si è tolto lo “sfizio” di batterlo e conquistare l’intera posta in palio. Partita non bella ma alla fine quello che più conta è il risultato aspettando tempi migliori dal punto di vista del gioco e della prestazione dei singoli, due cose che ancora tardano ad arrivare in casa rossoblù.

Primo tempo – Minuto di raccoglimento per ricordare la scomparsa prematura del segretario della Casertana Peppe Nappo, lutto al braccio per i rossoblù. Al 2′ azione pericolosa del Rieti con Rainone che si salva in calcio d’angolo. Dopo cinque minuti la Casertana risponde con un colpo di testa di Floro Flores, su suggerimento dalla destra di Zito, che però non impensierisce la retroguardia ospite e finisce a lato. Alla mezzora Floro Flores si tocca la coscia destra ed alza bandiera bianca, al suo posto Cigliano. Al 41′ cade in area Castaldo e tra le proteste dei falchetti l’arbitro fa ampi gesti per far continuare il gioco. Un minuto più tardi su conclusione del neo entrato Cigliano i tifosi gridano al gol ma il pallone colpisce il palo interno e ritorna in campo toccato da Costa che mette in azione Zito il cui tiro è deviato in angolo dal portiere ospite. Dopo solo un minuto di recupero arriva il duplice fischio del direttore di gara con le squadre che raggiungono gli spogliatoi. Un primo tempo brutto e privo di idee da parte di entrambe le squadre, ancora più grave per la Casertana che gioca in casa e dovrebbe imporre il proprio gioco.

Secondo tempo – La ripresa inizia sulla falsariga della prima frazione di gioco e così dopo due minuti uno dei soliti errori di Lorenzini che serve un compagno per linee centrali mettendo in movimento Konate che crea scompiglio nella retroguardia rossoblù. Al 6′ però la Casertana inaspettatamente passa in vantaggio con il bomber Castaldo che servito in area da Zito, stop di petto, pallone giù col ginocchio e in mezza girata fa fuori il portiere Costa e mette a segno il suo ottavo sigillo stagionale. Bisogna però aspettare oltre 15 minuti per un’altra emozione per i supporter di casa e questa porta la firma di De Marco con una conclusione che sfiora l’incrocio dei pali. Minuto 27 e arriva il pareggio del Rieti con Zanchi, azione dalla destra di Cernigoi, pallone al centro toccato da Rainone che serve involontariamente Zanchi la cui prima conclusione viene respinta da Adamonis che nulla può fare sulla ribattuta dello stesso Zanchi che insacca. Passano solo tre minuti e i padroni di casa sono di nuovo avanti di un gol. Calcio di punizione calciato da Zito, ottima scelta di tempo di Blondett che di testa mette il pallone alle spalle di Costa. Finale sofferto e dopo 4 minuti di recupero arriva il triplice fischio liberatorio.

Pasquino Corbelli