Casertana: cercasi attaccante esterno

sarno.jpeg
Vincenzo Sarno in occasione di Casertana-Foggia della stagione 2015-2016 (Foto Giuseppe Scialla)

Una serie di indizi portano al mancino Sarno ora in forza al Padova. Tanta, però, la concorrenza

Per la Casertana è ormai alle porte la sfida col Rieti: domenica pomeriggio la formazione rossoblù sarà di scena al “Pinto” con l’obiettivo di riprendere il cammino verso una posizione di classifica più consona rispetto a quella attuale.

Mercato che, finora, ha fatto registrare solo due partenze. Via il giovane Chiacchio, mandato in serie D alla Sarnese per acquisire un maggior “minutaggio” rispetto a quello maturato finora in Lega Pro. Addio (amaro) ad Alfageme che continuerà la sua esperienza italiana con la casacca dell’Avellino. L’unica altra partenza, stando alle dichiarazioni provenienti dalla società, dovrebbe essere quella di Lorenzini, col difensore che, in scadenza di contratto, verrà ceduto in Lega Pro.

E gli arrivi? Due gli obiettivi dichiarati. Un difensore centrale mancino ed un attaccante esterno pure questo di piede sinistro. Se per il ruolo di retroguardia non emergono indiscrezioni, più semplice individuare quale possa essere la punta esterna che possa fare al caso della Casertana. Il nome è quello di Vincenzo Sarno, ex “enfant-prodige” classe 1988 attualmente in forza al Padova in serie B.

Il mancino partenopeo, stando alle dichiarazioni di parte, è in uscita dalla società biancoscudata ed il Padova non opporrebbe particolari “resistenze” ad un suo trasferimento tenendo conto che nella stagione in corso ha collezionato appena una presenza e 57′ all’attivo proprio contro la sua ex squadra Foggia lo scorso 26 settembre. Per il resto solo panchina mentre non è stato presente nell’elenco dei convocati della squadra patavina nemmeno in una occasione nel mese di dicembre.

Per lui si è fatto avanti nei giorni scorsi con insistenza il Catania: accordo praticamente raggiunto con la società di appartenenza, ma non col calciatore che, stando ai “rumors” che provengono dalla città etnea, non ha accettato l’offerta economica del club rossazzurro. Nella trattativa potrebbe essersi inserita la Casertana, anche se nelle ultime ore si è fatto avanti anche il Monza che sta completamente rivoluzionando il suo organico.

La società di corso Trieste potrebbe mettere sulla “bilancia” l’amicizia che lega Vacca a Sarno (dai tempi del Foggia) per convincerlo a vestire la casacca dei falchetti. Ma nel conto bisogna pure inserire un contratto che necessariamente dovrà legare il calciatore al nuovo club di appartenenza per almeno un anno e mezzo, ovvero fino al giugno 2020.

Redazione