Rieti: ore decisive per il nuovo tecnico

pepe.jpg
Franck Pepe in lotta con Luis Alfageme in Rieti-Casertana dello scorso settembre (Foto Giuseppe Scialla)

La prossima avversaria della Casertana dovrebbe annunciare a breve il nome dell’allenatore

Scadono domani i nove giorni di riposo previsti dall’accordo tra Lega Pro e Associazione Italiana Calciatori: ultime ore di libertà per tutti, poi da domani tutte le protagoniste del campionato di serie C riprenderanno la preparazione dopo la “pausa” invernale.

Tra queste anche il Rieti, avversario della Casertana domenica 20 gennaio al “Pinto”, che qualche giorno fa ha visto tornare al vertice della dirigenza Riccardo Curci dopo i sei mesi di presidenza greca firmata Manthos Poulinakis.

Ritorno accolto positivamente dalla tifoseria amaranto-celeste che dovrebbe portare a degli stravolgimenti sia dal punto di vista tecnico che per quanto riguarda l’organico del Rieti. Dopo il successo a spese del baby-Matera dello scorso 30 dicembre (4-0) si sono registrate le dimissioni dell’allenatore Ricardo Cheu. Il tecnico lusitano ha lasciato la panchina laziale, e con lui dovrebbe essere in partenza molti dei calciatori voluti proprio dal mister portoghese nella sua prima esperienza italiana. I nomi potrebbero essere quelli del portiere Chastre (assente per infortunio nelle ultime sei giornate) e del difensore Pepe (14 partite tra Coppa e campionato), e con loro anche l’esterno Dabò Soares ed il giovane attaccante Venancio. Ma l’elenco dovrebbe anche allungarsi considerando il “gruppo ellenico” che comprende i difensori Demosthenous e Papangelis oltre che l’attaccante Vasiliou autore solo di una rete in campionato nel match interno col Siracusa. Ed a questi potrebbero pure aggiungersi i pezzi pregiati Maistro e Gondo per i quali alcune società di Lega Pro hanno fatto più di un “sondaggio”.

Il “nodo” principale dovrebbe sciogliersi nelle prossime ore, ed è quello che riguarda il nome del nuovo tecnico. Tramontata sul nascere l’ipotesi Francesco Moriero, e non ha avuto sorte migliore la strada che portava a Carmine Parlato, protagonista sulla panchina della promozione in Lega Pro. L’allenatore di origini napoletane è reduce dall’esonero maturato lo scorso mese di novembre a Latina, ed avrebbe rischiato una squalifica. A questo punto sembrano schiudersi definitivamente le porte a Ezio Capuano, nei mesi scorsi già accostato a Casertana, Virtus Francavilla e, per ultimo, Bisceglie, che, a quanto pare, avrebbe chiesto un contratto sia per la stagione in corso che per il campionato 2019-2020.

I legami che Capuano ha con Angelo Fabiani, direttore sportivo della Salernitana, costituirebbero per il Rieti una “corsia preferenziale” per far arrivare in maglia amaranto-celeste alcuni calciatori attualmente in sovrannumero a Salerno o, fino allo scorso dicembre, in prestito ad altre società di Lega Pro. I primi nomi che sono circolati sono quelli del barese Nicola Bellomo, trequartista classe 1991 ex Alessandria e Sambenedettese, e dell’attaccante Emilio Volpicelli, classe 1992 reduce dalla fallimentare esperienza con la Pro Piacenza.

Massimo Iannitti