La Casertana chiude l’anno con il botto

esultanza.jpg
L’esultanza della formazione casertana dopo la rete di Pinna (Foto Giuseppe Scialla)

Nonostante le numerose assenze i falchetti espugnano il “Simonetta Lamberti” di Cava dei Tirreni e conquista la prima vittoria del girone di ritorno con una buona prestazione

CAVESE – CASERTANA: 1-2

Cavese (4-3-3): Vono; Palomeque (1’st Inzoudine), Manetta, Licata, Logoluso (25’st Buda); Lia, Migliorini, Favasuli; Rosafio (41’st De Rosa), Sciamanna (22’pt Flores Heatley), Bettini (1’st Tumbarello). A disp.: De Brasi,  Fella, Mincione, Zmimer, Dibari, Di Dato, Fortunato. All. Modica

Casertana (4-3-3): Adamonis; Meola, Blondett, Lorenzini, Pinna; Romano, Vacca, De Marco; Floro Flores (44′ st Matese), Castaldo, Padovan. A disp.: Zivkovic,  Muscariello, Chiacchio, Squillante, Moccia, Leonetti. All. Esposito-Di Costanzo

Arbitro: Nicolò Cipriani di Empoli

Assistenti: Nicola Mariottini di Arezzo e Davide Meocci di Siena

Reti: 14’pt Pinna (CE), 27’pt Castaldo (CE), 48’st De Rosa (CA)

Ammoniti: Romano (CE), Favasuli (CA), Bettini (CA), Floro Flores (CE), Manetta (CA), Lia (CA)

Espulso: 36’pt Favasuli (CA) per doppia ammonizione

Calci d’angolo: 5-4 per la Casertana

Spettatori: circa 3000

Recupero – pt 3′; st 3′

CAVA DE’ TIRRENI – La Casertana trova la prima vittoria del girone di ritorno a Cava dei Tirreni sciorinando una prestazione soddisfacente. I falchetti non vincevano dallo scorso 2 dicembre, sempre in trasferta a Rende, dopo l’esonero di Fontana. La Cavese vista questa sera non ci è sembrata la stessa formazione che mercoledì scorso ha sconfitto sempre al “Simonetta Lamberti” il Bisceglie per 2-0. Bisogna ricordare che la Cavese in casa non perdeva dallo scorso 10 novembre, 1-0 contro la Juve Stabia. 

Primo tempo – Pronti via e al 6′ la Cavese reclama un calcio di rigore per un presunto fallo di Meola su Palomeque che cade in piena area, per l’arbitro è tutto regolare e il gioco continua nonostante le reiterate proteste degli aquilotti. Ancora un sussulto per la tifoseria di casa dopo appena un minuto con un’azione ben concertata dal trio d’attacco e conclusa da Sciamanna il cui tiro dà l’illusione ottica del gol. Al 13′ i falchetti reagiscono con De Marco con una bella conclusione dal limite dell’area con il portiere Vono che devia in calcio dall’angolo. Dalla bandierina calcia lo specialista Pinna e il pallone senza che nessuno lo tocchi finisce in rete per il vantaggio della Casertana. Al 22′ mister Modica è costretto al cambio, si infortuna Sciamanna e al suo posto entra Flores Heatley. Dopo tre minuti Vono sugli scudi, calcio di punizione dal limite dall’area sul vertice sinistro battuto dal solito Pinna, colpo di testa sottomisura di Blondett e il portiere si supera respingendo d’istinto. Il raddoppio giunge però al 27′, azione travolgente di Padovan sulla fascia che porta in pallone in avanti con uno stupendo colpo di tacco, crossa al centro dove due difensori di casa non riescono ad intervenire, il pallone giunge a Castaldo che non ha difficoltà ad insaccare. Dopo il gol si accende un parapiglia poiché Romano butta il pallone in tribuna e viene colpito con una manata dal capitano della Cavese Favasuli. Dopo qualche minuto l’arbitro riporta la calma sul terreno di gioco ed ammonisce sia Romano che Favasuli. Per la Cavese piove sul bagnato, infatti, al 36′ Favasuli compie un fallo inutile su Padovan, secondo giallo per lui e via degli spogliatoi, lasciando la squadra in dieci. Dopo tre minuti di recupero il direttore di gara manda le due squadre al riposo. 

Secondo tempo – Ripresa. Al 4′ la Cavese nuovamente protesta per la concessione di un penalty per una presunta trattenuta in area di Lorenzini ai danni di Migliorini, ma come accaduto nei primi minuti del primo tempo, per l’arbitro è tutto regolare. Lo stesso Migliorini ci riprova al 6′ con un tiro dalla distanza parato senza difficoltà da Adamonis. Prima azione di marca rossoblù della ripresa arriva al 22′ con Floro Flores che entra in area pallone tra i piedi e invece di tirare in porta opta per un improbabile passaggio al centro dell’area per Castaldo ma la difesa di casa ha buon gioco e libera. Al 73′ ancora proteste da parte della Cavese che vorrebbero un calcio di rigore per un fallo di mani che non c’è affatto da parte di Blondett che correttamente tiene le braccia incrociate dietro la schiena. Al 36′ ghiotta occasione per il redivivo Floro Flores che servito da Meola si invola tutto solo verso la porta di Vono proteso in uscita, l’attaccante rossoblù mira il palo lontano e il pallone esce di pochi centimetri fuori lo specchio. Al 42′ colpo di coda della Cavese con Flores Heatley ma la sua conclusione ravvicinata è parata senza grosse difficoltà da Adamonis. Al 43′ il portiere Vono è costretto da uscire alla kamikaze su Castaldo mentre al 45′ grossa occasione per De Rosa che in velocità si avvia verso la porta di Adamonis che riesce a superare ma il pallone è talmente veloce che termina fuori a porta vuota. L’arbitro concede tre minuti di recupero e proprio al 48′ la Cavese trova il gol proprio con il neoentrato De Rosa che con un perfetto rasoterra trafigge Adamonis per il definitivo 2-1.

Pasquino Corbelli