Il Potenza ha una marcia in più, la Casertana alza bandiera bianca

FRANCA OK.jpg
La rete del brasiliano Franca che ha deciso il risultato al “Viviani” (Foto Giuseppe Scialla)

I falchetti nulla possono contro i lucani che mettono in campo cuore e voglia di vincere

POTENZA – CASERTANA: 1-0

Potenza (4-3-3): Ioime; Coccia, Di Somma (24’st Matino), Ramos, Giron; Coppola (39’st Matera), Dettori, Strambelli (29’st Piccinni); Guaita, França (39’st Salvemini), Genchi. A disposizione: Breza, Mazzoleni,  Panico, Caiazza, Pepe, Giosa, Sales, Leveque. All. Giuseppe Raffaele

Casertana (4-3-1-2): Adamonis; Meola, Lorenzini, Blondett, Pinna; Romano, D’Angelo (24’st Floro Flores), Vacca; Mancino (20’st Santoro); Padovan, Castaldo. A disposizione: Zivkovic,  Matese,  Muscariello, Chiacchio, Longobardo, Moccia. All. Raffaele Esposito – Nello Di Costanzo

Arbitro: Fabio Natilla di Molfetta

Assistenti: Domenico Palermo di Bari e Giulio Fantino di Savona

Reti: 21’st França (P)

Ammoniti: Strambelli (P), Vacca (C), Padovan (C), Romano (C), Adamonis (C)

Spettatori: circa 5000 di cui 161 provenienti da Caserta. Paganti 3897 per un incasso circa 43.000 euro compresa la quota abbonati. 

Recupero: pt 3′; st 4′.

 

POTENZA – Il Potenza ha una marcia in più rispetto alla Casertana e conquista tre punti meritati e importanti per una classifica che per i leoni lucani diventa davvero interessante in chiave play off, mentre per i falchetti è la quarta partita che non trovano la via del gol. Per questo incontro prenatalizio che vede i falchetti impegnati al “Viviani” di Potenza, il duo Esposito – Di Costanzo recupera, rispetto alla sconfitta di domenica scorsa con la Reggina al Pinto, Castaldo, Pinna, Vacca che erano infortunati e Blondett che viene da una lunga squalifica. Un chiaro segnale viene dal campo dove la fascia di capitano per la prima volta viene assegnata all’esperto D’Angelo.

Primo tempo. Al 5′ il Potenza imbastisce una buona azione d’attacco verso l’area di rigore di Adamonis con Genchi la cui conclusione viene ribattuta da Meola che poi evita anche il calcio d’angolo. La Casertana risponde all’11’ con Mancino con un tiro di prima intenzione dal limite dell’area, la conclusione è centrale e non impensierisce Ioime che para senza difficoltà. La squadra di casa si rende ancora pericolosa al 15′ ma Adamonis si salva in angolo, sulla successiva azione il Potenza tenta la via del gol con Stambelli ma la difesa ospite con Blondett riesce ad evitare la rete concedendo il secondo corner consecutivo ai rossoblù di casa. Ci riprova al 27′ il Potenza, preciso cross dalla sinistra di Dettori per il colpo di testa di França che lambisce l’incrocio dei pali alla destra di Adamonis. 30′ ancora un brivido per la difesa della Casertana ad opera di França che non riesce a correggere in rete un cross dalla destra di Strambelli. Costante il pressing del Potenza che crea continui scompigli nella difesa dei rossoblù di Terra di Lavoro, al 34′ cross di Genchi per l’inserimento di testa di França che proprio sulla linea viene anticipato dal colpo di testa di Lorenzini. Giro di lancette e Guaita, servito da Coppola, con un gran tiro colpisce il palo alla sinistra di Adamonis rimasto immobile.  Al 43′ cross senza pretese di Pinna dalla sinistra che mette in difficoltà Ioime leggermente fuori dai pali che con la mano di richiamo riesce a mettere in calcio d’angolo. Dopo 3′ di recupero l’arbitro manda le squadre negli spogliatoio, un primo tempo di chiara marca rossoblù di sponda lucana che in diverse occasioni ha reso la vita difficile alla difesa dei falchetti che mai hanno tirato in maniera concreta verso la porta del Potenza. 

Secondo tempo – 8′ miracolo di Adamonis che salva la porta della Casertana sul precuiso colpo di testa del solito Genchi smorzando l’urlo del gol nella gola dei tifosi di casa. Al 15′ è la Casertana che potrebbe passare in vantaggio con Pinna, sicuramente uno dei migliori dei suoi, che con il destro sfiora il palo alla sinistra di Ioime. Tanto tonò che piove e così al 21′ il Potenza passa in vantaggio. Calcio d’angolo di Strambelli per Dettori che crossa al centro per la testa di França che in sospensione supera Adamonis.  Al 24′ altra tegola per la Casertana, si infortuna capitan D’Angelo e al suo posto entra Floro Flores che mancava in campionato dallo scorso mese di novembre. Azione corale del Potenza al 31′ con la sfera che termina sui piedi del neoentrato Piccinni il quale effettua un ottimo assist per l’accorrente Genchi che si coordina ma il tiro in controbalzo termina alto sopra la traversa di Adamonis.  La Casertana tenta di rispondere al 34′ con un calcio di punizione dal limite battuto da Pinna che però viene bloccato senza difficoltà da Ioime. Il Potenza però non arretra affatto il proprio baricentro anzi si rende ancora pericoloso al 37′ con il solito França che da pochi passi si fa parare la conclusione dal portiere ospite. Ma la gara non ha più storia e dopo quattro minuti di recupero il direttore di gara decreta la fine delle ostilità. Un plauso solo per i 161 tifosi della Casertana che nonostante il periodo natalizio hanno voluto sostenere la squadra anche in questa trasferta. Peccato per il risultato finale, almeno loro meritavano qualcosa in più. 

Pasquino Corbelli