Girone C: il Catanzaro prova la rincorsa

kanoute.jpg
Kanoute, attaccante del Catanzaro che nel pomeriggio di domenica sarà opposto al Siracusa (Foto Giuseppe Scialla)

La Juve Stabia, già Campione d’Inverno, ospita il Matera

Girone di andata che si avvicina rapidamente alla conclusione: nel pomeriggio di domenica in calendario la diciottesima giornata, mentre già mercoledì 26 dicembre ci sarà la conclusione della prima parte della stagione con la Juve Stabia, di fatto, già Campione d’Inverno.

Per quanto riguarda il turno di domenica sono quattro le partite in calendario alle ore 14,30. Si comincia con Catania-Cavese: padroni di casa che non stanno certo attraversando un periodo positivo in campionato e che si troveranno di fronte una Cavese rivelazione del raggruppamento ed in serie utile da sei giornate. Stesso orario per Juve Stabia-Matera con la compagine ospite che pare arrivare al confronto del “Menti” nel ruolo di vittima predestinata nonostante le buone indicazioni offerte dalla compagine di Imbimbo nell’ultima partita col Catanzaro. Al “Torre” la partita Paganese-Trapani dove potrebbe continuare il “calvario” della compagine azzurrostellata, ancora a secco di vittorie nella stagione in corso. Interessante pure il match Rende-Viterbese del “Lorenzon”. I biancorossi di Modesto hanno segnato il passo nelle ultime giornate, mentre i gialloblù di Sottili puntano ad allontanarsi in fretta dai bassifondi della graduatoria. Partita che appare aperta ad ogni risultato.

Alle ore 16,00 la gara Potenza-Casertana che sarà trasmessa sul canale Raisport in diretta. Mezz’ora più tardi (ore 16,30) altre tre partite a cominciare da Catanzaro-Siracusa. I giallorossi di Auteri, dopo aver “balbettato” nella prima parte del girone di andata, sembrano aver trovato il passo delle migliori e si sono proposti nelle ultime giornate come veri e propri “antagonisti” alla capolista Juve Stabia. Di contro una formazione aretusea reduce dall’ennesimo cambio sulla panchina dove Raciti ha preso il posto dell’esonerato Pazienza. Organico alla mano Catanzaro nettamente favorito. Al “Veneziani” è in programma Monopoli-Rieti, ed anche questa partita vede la formazione locale nettamente favorita rispetto ad una squadra laziale che ha molto lasciato a desiderare in termini di continuità di risultati. Spicca, inoltre, il derby calabrese Reggina-Vibonese: sul capo degli amaranto, dopo aver scongiurato lo sciopero dei calciatori, resta la “spada di Damocle” di una pesante penalizzazione in arrivo e, quindi, la necessità di mettere insieme il maggior numero di punti possibili per evitare di sprofondare in piena zona retrocessione. La Vibonese di certo non starà a guardare tenuto conto anche dell’ottima prova offerta domenica scorsa contro la prima della classe.

L’ultima partita della giornata (ore 20,30) è Bisceglie-Virtus Francavilla in programma al “Ventura”: derby pugliese tra due squadre che non stanno certo attraversando un momento positivo in campionato e che aspettano il mercato di gennaio per dare una sistemata al loro organico. Questo, infine, il programma completo della giornata e le designazioni arbitrali.

BISCEGLIE – VIRTUS FRANCAVILLA – ore 20,30

Arbitro: Fontani di Siena

CATANIA – CAVESE – ore 14,30

Arbitro: Zufferli di Udine

CATANZARO – SIRACUSA – ore 16,30

Arbitro: Maranesi di Ciampino

JUVE STABIA – MATERA – ore 14,30

Arbitro: Feliciani di Teramo

MONOPOLI – RIETI – ore 16,30

Arbitro: Di Graci di Como

PAGANESE – TRAPANI – ore 14,30

Arbitro: Longo di Paola

POTENZA – CASERTANA – ore 16,00

Arbitro: Natilla di Molfetta

REGGINA – VIBONESE – ore 16,30

Arbitro: Marchetti di Ostia Lido

RENDE – VITERBESE – ore 14,30

Arbitro: Angelucci di Foligno

Riposa – Sicula Leonzio

Classifica: Juve Stabia 39; Rende, Trapani 30; Catania, Catanzaro 28; Monopoli 25; Vibonese 23; Casertana, Potenza 22; Reggina 20; Cavese, Sicula Leonzio 19; Rieti, Virtus Francavilla 16; Bisceglie, Siracusa 14; Matera 11;  Viterbese 8; Paganese 5.

  • un punto di penalizzazione per Juve Stabia, Rende, Siracusa, Trapani; 
  • due punti di penalizzazione per Monopoli;
  • cinque punti di penalizzazione per Matera.

Pasquino Corbelli