Girone C: Viterbese, primo successo

sottili.jpg
Prima vittoria in campionato per la Viterbese di mister Sottili (Foto Giuseppe Scialla)

Travolto un Bisceglie in piena crisi: nerazzurri senza vittorie da dieci giornate

Successo della Viterbese nel recupero della quarta giornata nel girone meridionale di Lega Pro disputato col Bisceglie. I gialloblù tornano alla vittoria dopo un lunghissimo “digiuno” durato oltre sei mesi: l’ultimo successo datato 20 maggio quando negli ottavi di finale “play-off” era stato superato di misura il Pisa.

Prima vittoria in campionato, quindi, anche per la compagine laziale, “orfana” nell’occasione degli infortunati Saraniti e Polidori; prosegue il momento negativo dei nerazzurri pugliesi che dura ormai da dieci giornate ed a cui non è servito neanche uno schieramento particolarmente offensivo per contrastare la formazione di Sottili. La partita si apre e chiude già nella prima frazione di gioco: al 15′ la rete di Pacilli, con l’ex leccese ben servito su azione di contropiede da Vandeputte. Il raddoppio dei padroni di casa poco dopo la mezz’ora con Bismark, alla sua seconda marcatura stagionale dopo quella realizzata lo scorso mese di agosto all’Ascoli in Tim Cup. Nella ripresa il tecnico ospite Ginestra prova anche a cambiare qualcosa nel suo modulo tattico con gli inserimenti di Toskic e Camporeale, ma al 57′ arriva la terza rete viterbese ancora con Pacilli. Nelle battute conclusive (78′) tocca a Vandeputte dal dischetto fissare il risultato sul 4-0. Nella Viterbese da sottolineare l’esordio in campionato di Artioli, centrocampista classe 1998.

Notte fonda, quindi, per il Bisceglie che domenica prossima contro il Catania dovrà fare anche a meno di Onescu: l’ammonizione rimediata contro la Viterbese è la quinta. Sarà fermato per un turno dal Giudice sportivo.

VITERBESE – BISCEGLIE 4-0

Viterbese: Forte; De Giorgi (Messina 25′), Atanasov, Sini, De Vito (Rinaldi 59′); Cenciarelli, Baldassin, Palermo; Pacilli (Molinaro 79′), Bismark (Artioli 80′). Vandeputte. All. Sottili

Bisceglie: Crispino; Calandra, Longo, Maestrelli (Messina 71′), Raucci (Toskic 55′); Risolo, Giacomarro, Onescu; Starita (Bottalico 74′); Scalzone (Camporeale 55′), De Sena. All. Ginestra

Arbitro: Ricci di Firenze

Reti: Pacilli (V) 15′, Bismark (V) 33′, Pacilli (V) 57′, Vandeputte (V) 78′ su rigore

Classifica: Juve Stabia 32; Rende 27; Trapani 26; Catania, Catanzaro 24; Casertana, Vibonese 21; Potenza 20; Monopoli, Sicula Leonzio 18; Cavese, Reggina 14; Virtus Francavilla 13; Siracusa 12; Bisceglie 11; Rieti 10; Viterbese 5; Paganese 4; Matera 3.

  • un punto di penalizzazione per Juve Stabia, Rende, Siracusa, Trapani; 
  • due punti di penalizzazione per Monopoli;
  • otto punti di penalizzazione per Matera

Redazione