Girone C: Juve Stabia, adesso è fuga

vittoria.jpg
La Casertana passa di misura al “Lorenzon” e mette fine alla serie positiva del Rende (Foto Giuseppe Scialla)

Per le “vespe” ora sono cinque le lunghezze di vantaggio sulle immediate inseguitrici

Cinque lunghezze di vantaggio sull’immediata inseguitrice con una partita in meno. Juve Stabia in fuga dopo la disputa della quattordicesima giornata di campionato nel raggruppamento meridionale di Lega Pro. La formazione gialloblù supera di slancio il Bisceglie (pugliesi a “secco” di vittorie” da nove partite) e conquista il decimo successo in tredici gare complessivamente disputate.

Tra le inseguitrici l’unica a mantenere inalterato il distacco dalla vetta proprio la Casertana in serie positiva da dieci giornate (sei pareggi e quattro vittorie): il debutto di Esposito sulla panchina coincide con il successo di Rende, con i biancorossi calabresi che, pur mantenendo la seconda piazza della classifica, vedono terminare la loro serie utile che si ferma a sette incontri.

Solo un pareggio per il Trapani, ma per come si era messa la gara con la Viterbese è certamente un punto guadagnato. Niente da fare, invece, per i laziali costretti a rimandare ancora una volta l’appuntamento col primo successo in campionato. Dopo quattro vittorie di fila si ferma anche il Catanzaro, con la Cavese che ottiene, invece, il terzo pareggio consecutivo.

Bene, invece, il Potenza, con i lucani che provano a scalare la classifica grazie al successo a spese della Virtus Francavilla. Per i biancoazzurri pugliesi l'”effetto Trocini” sembra essersi dissolto in fretta: dopo la vittoria all’esordio del nuovo allenatore sono arrivati un pareggio e due sconfitte.

Per Siracusa e Sicula Leonzio un pareggio utile a muovere la classifica dopo le rispettive serie negative: non riesce a mettere fine all'”emorragia” di sconfitte, invece, il Rieti al quarto stop di fila. Alla compagine laziale non è bastato il doppio vantaggio al “Granillo” per evitare la rimonta della Reggina che torna alla vittoria dopo due “ko”.

In serie utile il Monopoli (due vittorie e tre pareggi per la prossima avversaria della Casertana) che supera di misura il Matera alla seconda sconfitta consecutiva. Nei bassifondi della classifica resta, infine, la Paganese, anche se il pareggio interno con la Vibonese fa almeno morale.

Classifica: Juve Stabia 32; Rende 27; Trapani 26; Catania e Catanzaro 24; Casertana, Vibonese 21; Potenza 20; Monopoli, Sicula Leonzio 18; Cavese, Reggina 14; Virtus Francavilla 13; Siracusa 12; Bisceglie 11; Rieti 10; Paganese 4; Matera 3; Viterbese 2.

  • un punto di penalizzazione per Juve Stabia, Rende, Siracusa, Trapani; 
  • due punti di penalizzazione per Monopoli;
  • otto punti di penalizzazione per Matera

Prossimo turno (09.12.2018) – Bisceglie-Catania; Casertana-Monopoli; Cavese-Potenza; Matera-Rende; Rieti-Paganese; Sicula Leonzio-Reggina; Trapani-Juve Stabia; Vibonese-Siracusa; Virtus Francavilla-Catanzaro. riposa – Viterbese

Oreste Cresci