Casertana, a Rende la prima del dopo Fontana

pinna.jpg

In difesa rientra Rainone. In avanti potrebbe essere confermato il tridente Mancino-Castaldo- Alfageme

Al termine di una settimana complicata, durante la quale è stato sollevato dall’incarico il tecnico Gaetano Fontana con la società ancora alla ricerca del sostituto, è tempo di scendere in campo per i falchetti. I rossoblù, che saranno guidati da mister Esposito, reduci dal 4 a 1 nel derby campano con la Paganese, si apprestano ad affrontare la rivelazione Rende con l’obbligo di portare a casa una vittoria per tentare di risalire la china riavvicinando le prime posizioni.

Difficile ipotizzare una formazione, ma il tecnico napoletano, dopo essersi confrontato con la squadra, potrebbe confermare il “4-3-3” vittorioso al Pinto la scorsa giornata di campionato. Perso Russo per infortunio, sarà Adamonis, all’esordio in campionato dopo quello in coppa Italia contro la Juve Stabia, a difendere i pali.

In difesa, scontata la squalifica, Pasquale Rainone è pronto a guidare i compagni con Blondett al suo fianco, mentre Meola a destra e Pinna a sinistra, completeranno la retroguardia . Turno di riposo per Zito che, qualora vi si presentasse l’occasione, potrebbe subentrare a gara in corso.

A centrocampo, con Vacca non ancora recuperato, potrebbe essere confermato il terzetto visto contro gli azzurrostellati. D’Angelo in mediana, dovrebbe essere affiancato da Santoro e De Marco, con Romano in panchina.

In attacco, con Floro Flores ancora indisponibile, Castaldo dovrebbe essere posto al centro del tridente. Sugli esterni dovrebbero agire Mancino ed Alfageme, con l’argentino alla seconda consecutiva da titolare.

Di contro il Rende di mister Francesco Modeso, seconda forza del campionato, reduce dal pari con la Cavese, è una squadra giovane e di buone prospettive. Infermeria affollata per i biancorossi che non potranno fare affidamento sugli attaccanti Actis Goretta e Negro, ex Casertana, mentre a centrocampo è indisponibile Gigliotti.

Il tencnino originario di Crotone, dovrebbe dunque confermare il 3-4-3 sceso in campo a Cava de Tirreni. Fra i pali Savelloni sarà schierato alle spalle di Germinio, Minelli e Sabato. La linea mediana dovrebbe essere composta da Viteritti e Blaze, rispettivamente sulla fascia destra e sinistra del terreno di gioco, con Franco e Awua ad agire da collante tra reparto offensivo e difensivo.

Proprio nel reparto offensivo, toccherà al tridente composto da Godano, Rossini e Vivacqua tentate di apportare pericoli alla retroguardia casertana.

Dirigerà l’incontro il signor Andrea Zingarelli da Siena, coadiuvato dai signori Gianluca Sartori di Padova e Patric Lenarduzzi di Merano.

Rende (3-4-3): Savelloni; Germinio, Minelli, Sabato; Viteritti, Franco, Awua, Blaze; Godano, Rossini, Vivacqua. All. Modesto

Casertana (4-3-3): Adamonis; Meola, Rainone, Blondett, Pinna; De Marco, D’Angelo, Santoro; Alfageme, Castaldo, Mancino. All. Esposito

Oreste Cresci