Il messaggio del presidente D’Agostino

dagostino
Il presidente della Casertana Giuseppe D’Agostino (Foto Giuseppe Scialla)

Appello a tutte le componenti in vista della gara di Rende

Focalizzare l’attenzione verso l’incontro di Rende. In tal senso l’obiettivo di Giuseppe D’Agostino, presidente della società rossoblù, in vista dell’incontro della Casertana in calendario domenica sera al “Lorenzon”.

Nella serata di ieri la pubblicazione sul sito ufficiale del club di una dichiarazione del massimo dirigente. Da un lato esprime il rammarico per l’esonero del tecnico Gaetano Fontana (“non avremmo mai voluto fare un passo così drastico, l’ho ribadito più volte. Ma, purtroppo, fa parte del gioco“), dall’altro la richiesta alla squadra di dare un senso compiuto ad una stagione finora quantomeno incerta (“ora bisogna guardare avanti e continuare a lavorare senza sosta. Ho parlato alla squadra e l’ho invitata a ritrovare il sorriso che abbiamo perduto nel corso di settimane in cui l’aria si era fatta pesante“).

Non è mancato un invito ai sostenitori dei falchetti (“i tifosi hanno tutto il diritto di manifestare il proprio malcontento, noi dobbiamo pensare soltanto a sudare e a far parlare il campo“) e pure un passaggio su come e quando verrà deciso il sostituto dell’allenatore esonerato: “Dopo l’esonero di mister Fontana, non abbiamo imbastito nessuna trattativa. Non abbiamo mai negato una chiacchierata a nessuno, ma soltanto io decido quando è il momento di intavolare un discorso concreto. Per tale motivo è inutile parlare di CdA dell’ultima ora o trattative improvvisamente arenatesi. Abbiamo deciso di concentrarci sulla gara di domenica contro il Rende. E’ un appuntamento troppo importante per noi e non è certo scegliendo un allenatore a poche ore da questa sfida che si possano cambiare le cose. Per questo pensiamo a scendere in campo e a dire la nostra. Poi la prossima settimana affronteremo in maniera concreta e decisa la questione legata alla panchina“.

Infine un appello a tutte le componenti: “Non è più il momento delle chiacchiere. Silenzio, lavoro ed umiltà devono essere le nostre armi. Confido in questo gruppo e so bene cosa può dare. Come, del resto, so bene quali siano state le nostre pecche. Compattiamoci tutti. E’ il momento di pensare soltanto al bene della Casertana e non cadere nella smania di catturare qualche indiscrezione che ora assolutamente non c’è“.

striscione
L’ultimo striscione apparso all’esterno dello Stadio “Pinto”

Tutto sospeso, quindi, tutto congelato. In panchina a Rende andrà, quindi, Raffaele Esposito, “secondo” di Fontana e che alla conduzione della prima squadra ha anche una breve esperienza al termine della stagione 2016-2017. Tifosi che, comunque, restano sul “piede di guerra” nei confronti del direttore Nello Martone (lo striscione apparso all’esterno dello stadio Pinto recita “via da Caserta chi non ci rispetta“, firmato dal gruppo Solo Per La Maglia). Resta ancora “congelato” invece, la posizione del tecnico Ezio Capuano, più volte accostato alla panchina della Casertana nel corso delle ultime settimane.

Oreste Cresci