Casertana, finalmente la vittoria

esultanza
L’esultanza dei falchetti dopo il gol di D’Angelo (foto Giuseppe Scialla)

I falchetti conquistano i tre punti contro la Paganese dopo sei pareggi consecutivi, risultato che non placa la protesta dei tifosi nei confronti di Fontana e del ds Martone

CASERTANA – PAGANESE 4-1

Casertana (4-3-3): Russo; Meola (43’st Lorenzini), Blondett, Pinna, Zito; De Marco (19’st Romano), Santoro, D’Angelo; Mancino, Castaldo, Alfageme. A disp.: Adamonis, Ciriello, Cigliano, Padovan. All. Fontana.

Paganese (3-5-2): Santopadre; Carotenuto, Diop, Piana; Tazza (45’st Garofalo), Fornito (45’st Gori), Nacci (24’st Sapone), Cappiello (34’st Della Morte), Della Corte; Parigi (45’st Longo), Scarpa. A disp.: Galli, Cappa, Gaeta, Alberti. All. De Sanzo.

Arbitro: Riccardo Annaloro di Collegno

Assistenti: Vittorio Pappalardo e Alex Cavallina entrambi di Parma

Reti: 23’pt D’Angelo (C), 30’pt Alfageme (C), 10’st De Marco (C), 12’st Cappiello (P), 36’st Castaldo (C) rig.

Ammoniti: Diop, Della Corte (P), Zito, Romano (C)Angoli: 6-1 per la Casertana

Spettatori: 1500 circa (nessun tifoso proveniente da Pagani)

Recupero: 1°t 2’- 2°t 3’

Caserta. La Casertana, reduce da sei pareggi consecutivi, torna alla vittoria che mancava dallo scorso 6 ottobre, conquistata in quel di Brindisi, contro la Virtus Francavilla. La formazione rossoblù presenta per questo derby con la Paganese alcune novità. Mister Fontana, ancora in sella nonostante le voci di un suo esonero che si susseguono da oltre due settimane, deve rinunciare per squalifica a Rainone, per infortunio a Vacca e Floro Flores, assenti anche in panchina, mentre schiera per la prima volta in difesa Meola e manda in panca Padovan per far posto ad Alfageme che fa coppia con il titolarissimo Castaldo. La prima azione degna di nota è di marca azzurrostellata, Pinna sbaglia un disimpegno a centrocampo e mette in movimento Cappiello il quale ha un ottimo assist per Parigi che appena dentro l’area, a tu per tu con Russo, manda alle ortiche un’ottima occasione da rete. La squadra di casa subisce ancora la pressione della Paganese che si rende pericolosa almeno in due occasioni (17′ e 19′) ma la Casertana però a trovare la rete al 23′. Calcio di punizione battuta alla trequarti da Pinna che pesca in area D’Angelo che di piatto trafigge Santopadre da pochi passi. Tutti i giocatori in campo, oltre la panchina, corrono ad abbracciare mister Fontana. Passano solo sette minuti e i falchetti raddoppiano con Alfageme il quale servito dal compagno di reparto Castaldo, mentre lo stesso stava cadendo, si invola verso l’area di rigore degli ospiti e colpisce alla destra di Santopadre che altro non può fare se non guardare il pallone che si infila nell’angolo basso. Al 35′ da segnalare un preziosismo di Mancino che imbeccato in area dal solito Castaldo prova la conclusione in rovesciata, bello il gesto tecnico ma debole il tiro facile preda di Santopadre. Al 44′ ancora Mancino protagonista, il falchetto si invola tutto solo verso la porta avversaria ma al momento della conclusione non riesca a controllare il pallone e viene anticipato. Due minuti di recupero e squadre al riposo. Ripresa. Al 6′ entra in scena la premiata ditta D’Angelo – Castaldo, il primo serve un ottimo assist al centro per l’attaccante che, spalle alla porta, tenta la rovesciata acrobatica, la conclusione però finisce a lato. I padroni di casa trovano il terzo gol al 10′ con De Marco che, bene appostato in area, riceve l’assist dalla sinistra di Zito, colpisce al volo e la sfera si insacca nell’angolo basso alla sinistra di Santopadre.  Due giri di lancette e la Paganese accorcia le distanze con Cappiello bravo a raccogliere sotto porta una respinta corta di Russo su tiro cross di Parigi dalla destra. Ancora protagonista Cappiello al 16′ con una conclusione al volo dal limite che finisce di poco fuori. Al 32′ l’arbitro sorvola su evidente fallo in area ai danni di Castaldo che può solo protestare. Rigore che però arriva al 35′ per un netto fallo di Piana ai danni di uno scatenato Alfageme, dagli undici metri batte Castaldo che insacca alla destra di Santopadre. E così il CL10 rossoblù sale a quota sei nella classifica marcatori. Al 42′ Pinna colpisce la traversa direttamente dalla bandierina. Girandola di sostituzione da parte della Paganese nella parte finale della partita e dopo tre minuti di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi, anche se tutti i giocatori rossoblù sostano davanti alla panchina di Fontana dove restano per diversi minuti prima di andare a raccogliere l’applauso dei Fedayn, bloccati però a metà strada.

Pasquino Corbelli