Contro la Paganese senza Rainone

rainone ok.jpg
La fase dell’espulsione di Rainone al “Rocchi” di Viterbo (Foto Giuseppe Scialla)

Le decisioni del Giudice sportivo: ancora una multa di euro 3.000 alla Juve Stabia

Nella prossima giornata al “Pinto” contro la Paganese la Casertana dovrà fare a meno di Pasquale Rainone. Il difensore classe 1988 è stato appiedato per un turno dal Giudice sportivo a seguito dell’espulsione per doppia ammonizione rimediata nella seconda frazione di gioco nel corso della gara con la Viterbese.

Campionato decisamente a “singhiozzo” per uno degli elementi più presenti nelle passate stagioni (109 gare ufficiali disputate per lui dal 2014-2015 in poi): appena cinque presenze e 431′ in campo per il capitano dei falchetti. Nelle prime due gare di campionato contro Cavese e Rieti ha pagato “dazio” al Giudice sportivo per l’espulsione di Cosenza nella gara “play-off” della passata stagione. Poi l’infortunio di natura muscolare in Coppa Italia con la Juve Stabia che lo ha tenuto fuori contro Catania, Matera, Vibonese ed al “Menti” di Castellammare di Stabia.

Per quanto riguarda gli altri provvedimenti del Giudice sportivo nei confronti della Casertana terza ammonizione stagionale nei confronti di Pinna, mentre per D’Angelo è la seconda sanzione.

Relativamente al resto del girone C di serie C altri euro 3.000,00 di ammenda alla Juve Stabia “perché propri sostenitori durante la gara indirizzavano verso calciatori e tesserati della squadra avversaria numerosi e reiterati sputi che li raggiungevano più volte; i medesimi lanciavano sul terreno di gioco una bottiglia di plastica semipiena, senza conseguenze“, euro 1.500,00 al Materaperché propri sostenitori, in campo avverso, accendevano e lanciavano nel recinto e sul terreno di gioco diversi fumogeni, senza conseguenze; i medesimi danneggiavano i servizi del settore dello stadio loro riservato” ed altrettanti al Potenzaperché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere durante la gara quattro petardi, senza conseguenze“. Solo euro 500,00 alla Viboneseperché propri sostenitori, in campo avverso, introducevano e facevano esplodere un petardo nel proprio settore, senza conseguenze“.

Insieme a Rainone l’unico altro squalificato del girone è Corso (Matera), giunto alla quinta ammonizione stagionale.

Oreste Cresci