Paganese, mai ‘na gioia

scarpa.jpg
Francesco Scarpa, capitano della Paganese (Foto Giuseppe Scialla)

Gli azzurrostellati dal 26 maggio non conquistano una vittoria in una gara ufficiale

Sono ancora quattro le società professionistiche italiane ancora a “secco” di successi in campionato: nell’ordine Chievo Verona nella massima serie, AlbinoLeffe nel girone B di Lega Pro, Paganese e Viterbese nel raggruppamento meridionale di serie C, con quest’ultima che appena sabato scorso ha cominciato il suo torneo.

Fatto sta che solo una di queste quattro formazioni deve ancora assaporare la gioia di una vittoria in questa stagione 2018-2019. I veronesi del Chievo lo scorso 12 agosto hanno ottenuto la qualificazione al quarto turno della Tim Cup superando, sia pure col minimo scarto, il Pescara.

Stesso discorso per i bergamaschi dell’AlbinoLeffe che nella Coppa Italia di serie C hanno raccolto un successo e… mezzo, raggiungendo gli ottavi di finale della manifestazione tricolore. Prima la vittoria, anche questa di misura, contro la Giana Erminio, poi la qualificazione a spese del Piacenza sia pure ai calci di rigore.

Due successi in Tim Cup anche per la Viterbese: 1-0 al Rende lo scorso 29 luglio e 4-0 rifilato al “Del Duca” all’Ascoli il 4 agosto prima dell’eliminazione per mano della Sampdoria.

Chi invece è ancora alla ricerca di una vittoria in questa stagione è la Paganese. Doppia sconfitta con Catanzaro prima e Cavese poi e conseguente eliminazione in Coppa Italia di serie C. Non è andata meglio in campionato per la formazione del tecnico Luca Fusco. In nove partite complessivamente disputate appena due i punti raccolti grazie ad altrettanti pareggi esterni contro Potenza e Bisceglie. Per il resto ben sette sconfitte e di queste cinque rimediate al “Marcello Torre” di Pagani.

Per ritrovare un successo azzurrostellato bisogna tornare indietro alla scorsa stagione  di serie C 2017-2018, ed esattamente al 26 maggio quando la Paganese sul terreno di gioco amico ebbe la meglio sul Racing Fondi per 2-1 conquistando la permanenza in Lega Pro dopo il pareggio della gara di andata. Ancora più lontana nel tempo l’ultima vittoria esterna: rocambolesco 5-4 proprio sul campo del Fondi l’8 aprile nella trentaquattresima giornata di campionato.

Sabato pomeriggio la giovanissima formazione di Fusco proverà ad invertire questo “trend” negativo a Reggio Calabria. Di fronte troveranno una Reggina desiderosa di festeggiare con un risultato positivo il ritorno al “Granillo”. Altra partita sicuramente difficile per capitan Scarpa e compagni.

Oreste Cresci