Feola: “Casertana rischi di più della Juve Stabia”

feola.jpg

“Mi aspettavo una partenza così della Juve Stabia perchè ha cambiato poco; Casertana ancora alla ricerca del proprio equilibrio”

“E’ un derby e come tale sfugge ad ogni pronostico. E’ una gara importante dove la Juve Stabia arriva da prima in classifica, con l’entusiasmo giusto e paradossalmente con la serenità di chi si può permettere anche un passo falso. Dall’altra parte, la Casertana sarà sicuramente più guardinga, più accorta pronta a provare a sfruttare la qualità dei singoli. La certezza è che la Casertana non può permettersi passi falsi a Castellammare di Stabia anche se la stagione è ancora lunga”.

Parole di Vincenzo Feola, doppio ex della sfida che domani andrà in scena al “Romeo Menti” tra Juve Stabia e Casertana, che rischia di essere un vero spartiacque per le ambizioni della squadra di mister Gaetano Fontana. Calciatore e allenatore della Casertana, una promozione dall’Eccellenza alla serie D con i falchetti e un legame mai sopito con la città di Caserta; calciatore e recordman di presenze in C con la maglia gialloblu, Vincenzo Feola, ospite spesso al “Pinto”, prova a leggere il derby di domani sera, partendo proprio dalla classifica che, ad inizio stagione, nessuno avrebbe mai pronosticato. “Mi aspettavo una Juve Stabia che sarebbe partita bene, perché durante il mercato hanno cambiato poco hanno dato continuità al lavoro fatto nella stagione precedente dalla proprietà e dell’allenatore e questo sicuramente è un vantaggio da non sottovalutare – commenta Feola – La Casertana ha fatto sicuramente un mercato importante, però lo ha fatto strada facendo, con calciatori che si sono aggregati a ritiro terminato. Sulla carta è una buonissima squadra che purtroppo sta pagando la mancanza di amalgama, perché farlo in corso d’opera non è facile, senza dimenticare che alcuni di questi calciatori sono arrivati fuori condizione. Diciamo che i presupposti e i rischi di una partenza cosi c’erano tutti. Aggiungiamo anche che è una squadra ancora alla ricerca di un equilibrio che la porta a prendere dei rischi in fase difensiva, però in avanti deve fare molto di più”.

Intanto il derby di domani può rappresentare un punto di svolta importante, in un senso o nell’altro, per la formazione di mister Gaetano Fontana. “La Casertana domani sera sicuramente rischia più della Juve Stabia, perché una sconfitta sarebbe una botta difficile da assorbire sia per la squadra che per l’ambiente. Rischierebbe di vedere allontanarsi la testa della classifica. Per la Juve Stabia invece sarebbe, al contrario, un’iniezione di fiducia importante, allungherebbe le distanze dalla Casertana e troverebbe entusiasmo e fiducia nei propri mezzi. Però al di là della gara di domani sera, credo che questo sia un campionato che alla lunga vedrà uscire fuori le vere pretendenti alla vittoria finale come Catania, Casertana, Juve Stabia, Trapani, Catanzaro, anche se adesso sono curioso di vedere la Viterbese”.

Insomma campionato ancora lungo e girone che in chiave promozione ha ancora tanto da dire. Come del resto il girone G della serie D, dove Feola insegue la terza promozione in serie C. “Diciamo che la serie C da allenatore me la sono meritata due volte (con Akragas e Savoia ndr) ma in nessuna delle due occasioni mi è stata data la possibilità di viverla come allenatore. Quest’anno proviamo a rincorrerla con l’Aprilia Racing Club, una società importante ed una grande organizzazione, con un presidente che ci lascia lavorare in modo tranquillo e con una squadra composta da giocatori di grande qualità e che credono nel lavoro che stiamo facendo. Sappiamo che il girone non è facile ma c’è tanto equilibrio e la continuità nei risultati alla fine può fare la differenza. Noi intanto ci crediamo, sicuramente chi vorrà vincere dovrà fare i conti anche con noi”.  

Giovanni Fiorentino