Casertana, Orlandi: “falchetti sottotono, ma alla lunga verranno fuori”

Il tecnico dei calabresi, soddisfatto del pari, elogia i suoi

È un Nevio Orlandi pienamente soddisfatto quello che, a margine del meritato pari appena maturato sul terreno di gioco del Pinto, commenta la sfida in sala stampa. “È stata una partita dura – esordisce il tecnico del calabresi – ci aspettavamo questo tipo di assetto contro questo tipo di avversario e dunque in settimana ci siamo preparati”. I rossoblu padroni di casa certamente non sono stati brillanti questa sera, ma il mister della Vibonese si prende i propri meriti. “Tante volte le difficoltà vengono create dall’avversario – afferma – quindi se non hanno trovato spazio, al di là dei demeriti loro, ci prendiamo i nostri meriti. Siamo riusciti a contenerli bene. Abbiamo sofferto a sinistra, ma nel secondo tempo abbiamo aggiustato qualcosa e siamo migliorati”. La compagine neopromossa, colpita a freddo dalla rete di Floro Flores, non si è scomposta e, anzi, ha continuato a macinare gioco mostrando grande personalità. “Dopo il goal abbiamo avuto una buona reazione ed è ovvio che qualcosa poi dovevamo concedere – commenta il tecnico – poteva diventare difficile contenere le sfuriate della Casertana, ma con sacrificio siamo riusciti a tenere botta. Abbiamo cercato di sfruttare le nostre caratteristiche. Giochiamo meglio se abbiamo spazio in avanti”. Il mister ex Grosseto conclude il proprio intervento, parlando della situazione paradossale che vive questa serie C e suggerendo che, secondo lui, la squadra di mister Fontana alla lunga uscirà fuori. “Noi guardiamo partita per partita. Non guardo il sorpasso o meno soprattutto in un campionato dove tutti non hanno giocato tutte le gare, un campionato un po’ falsato da questo punto di vista. La Casertana mi è parsa sotto tono, ma verrà fuori”.

Oreste Cresci