Casertana col dubbio Castaldo

castaldo.jpg
Gigi Castaldo in forse per la gara di questa sera (Foto Giuseppe Scialla)

Nell’ultimo allenamento prima della gara con la Vibonese si è fermato l’ex irpino

Ritornare alla vittoria e tentare di risalire la classifica, approfittando dei punti persi per strada da parte di Trapani e Juve Stabia sabato scorso: con questi obiettivi la Casertana si appresta a scendere in campo (fischio d’inizio ore 20,45) al Pinto, contro la Vibonese. I rossoblù, reduci dal pari in casa del Matera, hanno affrontato una settimana tutt’altro che semplice. Le deludenti prestazioni dei falchetti ed il duro sfogo del presidente D’Agostino, fotografano il momento della compagine allenata da Fontana, chiamata a dare quelle risposte che tutti attendono.

Difficile ipotizzare, nelle immediate ore antecedenti il match e tenendo conto che la Casertana ha “blindato” i suoi allenamenti in settimana, l’undici di partenza a cui si affiderà il tecnico calabrese: ancora “3-5-2” od una sostanziale variazione sul tema proposto, senza grandi risultati, sin dall’inizio della stagione? Alla fine potrebbe prevalere il “partito” dei quattro difensori con Blondett e Lorenzini in posizione centrale e De Marco con Pinna sulle corsie esterne.

Rivisitazione del tutto anche nel pacchetto di mediana, dove sono in cinque a giocarsi tre maglie da titolare. Impossibile rinunciare a D’Angelo e Zito, con Santoro che dovrebbe essere preferito, almeno dal primo minuto, a Cigliano o Romano. Vacca, invece, a ridosso delle punte.

Per quanto riguarda l’attacco punto interrogativo su Castaldo che nell’ultimo allenamento di ieri si è fermato per un problema muscolare. Al momento appare difficile vederlo in campo al fianco di Floro Flores. Salgono le quotazioni di Padovan, ma potrebbe essere anche la volta di Alfageme, assente ormai dall’ultima gara col Catanzaro.

Tutta da decifrare anche la Vibonese, formazione che, giornata per giornata, ha saputo adattare il proprio modulo allo schieramento dell’avversario. Se vale il detto “squadra che vince non si cambia” (e tenuto conto delle assenze di Altobello e Silvestri) l’ex allenatore della Reggina dovrebbe affidarsi agli stessi undici che hanno affrontato, e battuto, la Sicula Leonzio. Fra i pali l’esperto Mengoni, alle spalle del quartetto Finizio, Camilleri, Malberti e Tito. In mediana Collodel sarà affiancato dal capitano Obodo e da Scaccabarozzi, con Melillo che agirà da trequartista. In attacco dovrebbero essere schierati Taurino e Bubas, match-winner nella gara contro i bianconeri di Lentini. Pronto all’occorrenza l’albanese Cani.

Dirigerà la gara l’arbitro Daniel Amabile di Vicenza, coadiuvato nell’occasione dagli assistenti Leonardo De Palma di Foggia e Salvatore Marco Dibendetto di Barletta.

Casertana (4-3-1-2): Russo; De Marco, Blondett, Lorenzini, Pinna; D’Angelo, Santoro, Zito; Vacca; Floro Flores, Padovan. All. Fontana

Vibonese (4-3-1-2): Mengoni; Finizio, Malberti, Camilleri, Tito; Collodel, Obodo, Scaccabarozzi; Melillo; Taurino, Bubas. All. Orlandi

Oreste Cresci