Girone C: il Rende passa al “De Simone”

Rende.png

La formazione di Modesto si mette alle spalle il momento negativo; per il Siracusa terza sconfitta consecutiva in campionato

Dopo quattro sconfitte di fila tra campionato e Coppa Italia il Rende ritrova la strada del successo passando, con merito, al “De Simone” di Siracusa. Per i padroni di casa di Pagana continua il momento negativo: è il terzo stop consecutivo nelle ultime tre giornate intervallato solo dalla vittoria di Coppa con la Sicula Leonzio.

Nelle formazioni di partenza Siracusa senza Vazquez, fermato dal Giudice sportivo dopo l’espulsione rimediata con la Reggina: la coppia d’attacco è composta da Diop e Catania. Nel Rende, invece, mancano gli ultimi arrivati Galli e Negro che non figurano neanche nell’elenco dei convocati dal tecnico Modesto. Si rivede in campo Sabato, assente da tre partite, ma una maglia da titolare anche per Laaribi che giostra a ridosso del duo offensivo Rossini-Vivacqua.

Gara aperta sin dalle primissime battute: prima il palo di Rizzo (3′, conclusione dalla distanza), ma a seguire meglio la compagine ospite che colpisce una traversa con Viteritti a Gomis battuto (12′) e sblocca il risultato al 23′. La conclusione è di Rossini, anche se la deviazione decisiva del difensore aretuseo Daffara che infila alle spalle di Gomis. In pieno recupero del primo tempo giunge, inatteso, il gol del pareggio dei padroni di casa: a metterlo a segno è l’argentino Facundo Ott Vale. Il centrocampista sudamericano, arrivato questa estate dal Troina, è al suo esordio stagionale in quanto reduce da una lunghissima squalifica di oltre sei mesi rimediata nello scorso campionato di serie D e terminata soltanto lo scorso 30 settembre. Nella ripresa i calabresi trovano nuovamente il vantaggio al 56′, ma la rete di Vivacqua viene annullata per posizione di fuorigioco dell’attaccante calabrese. Il Rende insiste ed a poco più di un quarto d’ora dallo scadere (72′) Viteritti riesce a battere l’estremo difensore siciliano dopo uno scambio con Laaribi. Nelle battute conclusive dell’incontro Pagana prova anche a cambiare le “carte” in tavola con gli inserimenti di Turati e Palermo, ma il risultato non cambia più. In classifica il Rende scavalca Casertana, Catania e Vibonese e si piazza al terzo posto.

SIRACUSA – RENDE 1-2

Siracusa: Gomis; Daffara (Palermo 81′), Di Sabatino, Bertolo (Turati 81′), Orlando; Del Col (Gio. Fricano 46′), Facundo Ott Vale, Tuninetti (Mustacciolo 67′); Rizzo; Catania, Diop. All. Pagana. Rende: Savelloni; Germinio, Minelli, Sabato; Viteritti, Franco, Awua (Cipolla 58′), Blaze; Laaribi; Rossini, Vivacqua. All. Modesto. Arbitro: Repace di Perugia. Reti: autorete Daffara (R) 23′, Facundo (S) 47′ pt, Viteritti (R) 72′

Classifica: Trapani 16; Juve Stabia 15; Rende 12; Casertana, Catania, Vibonese 10; Catanzaro 9; Bisceglie, Cavese, Monopoli, Sicula Leonzio 8; Reggina, Rieti 7; Potenza, Virtus Francavilla 6; Matera, Siracusa 3; Paganese 1; Viterbese 0.

Per la classifica marcatori aggiornata clicca qui.

Redazione