Girone C: campionato già diviso in tre (od in quattro…)

lodi.jpg
Lodi autore di una doppietta nella serata di ieri contro il Trapani (Foto Giuseppe Scialla)

Spaccatura netta tra le formazioni di prima e seconda fascia

Sette giornate di campionato ed un girone meridionale di serie C già spaccato in tre parti. Da un lato le squadre che puntano apertamente alla vittoria finale; dall’altra le squadre che lotteranno per la salvezza. In mezzo un ristrettissimo numero di “out-sider”.

Ma in realtà i “gruppi” potrebbero essere addirittura quattro e l’ultimo composto da una singola squadra, il Catania. Quattro le gare disputate dalla formazione etnea e già dieci punti in classifica con tre partite ancora da recuperare. I rossoazzurri di Sottil rischiano, come era nelle previsioni, di fare campionato a parte.

Alle spalle di Biagianti e compagni si defila un quartetto: insieme alla Casertana sicuramente Juve Stabia e Trapani. Le “vespe” hanno avuto un inizio di stagione esaltante. Cinque vittorie su cinque (hanno già “riposato” e dovrebbero recuperare la partita con la Viterbese) ed un entusiasmo crescente attorno alla compagine di Caserta. I granata siciliani, invece, sono usciti tutt’altro che ridimensionati dallo stop del “Cibali”. Almeno per un tempo hanno dettato il ritmo e se fosse entrato il rigore fallito da Evacuo il risultato sarebbe potuto essere ben diverso. Non da meno il Catanzaro: i tifosi giallorossi lamentano la mancanza di una vera e propria punta nell’organico di Auteri. Ma i calabresi, per il gioco espresso, restano nel gruppo delle favorite. In termini di classifica il Catanzaro deve anche recuperare il derby interno con la Reggina.

“Out-sider”? Sicuramente Monopoli e Sicula Leonzio, organico alla mano. Rientrano nell’ambito delle squadre che possono dare “fastidio” alle grandi, ma ipotizzare un loro inserimento nella battaglia per il passaggio di categoria appare quantomeno azzardato.

Nella lotta per la salvezza tutte le altre a cominciare, guardando la graduatoria, dalla Vibonese (che ha disputato tutte e sette le giornate di campionato collezionando tre vittorie e sconfitte ed un pareggio). In calo il Rende che nelle ultime tre gare ha messo insieme altrettanti stop. Al momento chi sta peggio delle altre sono Matera (cinque sconfitte consecutive dopo il successo col Rieti all’esordio) e Paganese, con gli azzurrostellati che in sei giornate di campionato hanno messo insieme solo un punto.

Redazione