Girone C: otto esordi nel raggruppamento

negro.jpg
Maikol Negro (Foto Giuseppe Scialla)

Quattro giovanissimi in campo per la Paganese

Sono otto i volti “nuovi” nel girone C di serie C dopo la disputa del sesto turno. Molti esordienti assoluti, ma anche un paio di “vecchie” conoscenze del raggruppamento.

È il caso di Maikol Negro (1988) con l’attaccante romano che ha fatto il suo esordio con la casacca del Rende dopo l’esperienza vissuta lo scorso anno col Pisa. Discorso simile per Simone Ciancio: il terzino 1987 ex Lecce ha disputato i primi minuti del suo campionato al “Pinto” con la maglia del Catania.

Tra i pali della Virtus Francavilla esordio in campionato per Alessandro Turrin. L’estremo difensore classe 1997) si era visto all’opera solo in Coppa Italia, mentre fino ad ieri il tecnico Zavettieri gli aveva preferito il pari-età Tarolli.

Volto nuovo anche a Rieti. Sul campo della Sicula Leonzio si è visto Cedric Gondo, attaccante ivoriano del 1996 che è andato ulteriormente ad arricchire la “colonia” straniera della formazione laziale.

Infine la Paganese. Complici le squalifiche che hanno “martoriato” l’organico di Fusco dopo il pari di Potenza, il tecnico azzurrostellato ha attinto al vivaio. Esordi in campionato, quindi, per Alessio Amadio (1999), Alessandro Gargiulo (2000), Alessandro Gori (1999) e Sebastiano Longo (1998) tutti subentrati nella gara interna disputata col Catanzaro.

Redazione