Casertana, la faccia triste di Luis…

alfageme
Alfageme (Foto Giuseppe Scialla)

L’argentino è l’attaccante meno utilizzato in campionato da Fontana

E’ rimasto tutto il secondo tempo a prepararsi per scendere in campo. Finanche al 90′, con la Casertana si proiettava in avanti nell’ultima occasione buona per agguantare il pareggio (che poi arriverà col “guizzo” di Floro Flores) ha continuato il “riscaldamento”, interrotto solo per un attimo quando il team-manager Carmine Russo ha chiamato il cambio. Ad essere preferito, invece, l’altro attaccante di “scorta” Padovan.

Se proprio dobbiamo trovare una faccia triste nel pareggio raggiunto dalla Casertana in piena “zona Cesarini” contro gli etnei è quella di Luis Alfageme. Sono tre le partite in cui l’argentino (capocannoniere stagionale dei falchetti con tre reti, due in Tim Cup ed una in campionato) non scende in campo: non è stato utilizzato contro Virtus Francavilla e Catania, mentre in Coppa Italia con la Juve Stabia era squalificato.

Gli ultimi minuti al “Pinto” contro il Catanzaro quando è subentrato al 66′ a Floro Flores. Di fatto in campionato Alfageme è l’attaccante meno utilizzato nel quartetto di “punte” a disposizione del tecnico Fontana. Il maggior “minutaggio” quello di Castaldo (537′ in campo) seguito da Floro Flores (275′) e Padovan (174′). In fondo resta Alfageme (142′).

Redazione