Sottil presenta il match contro i falchetti

sottil
Andrea Sottil, tecnico del Catania, ai tempi dell’esperienza sulla panchina del Siracusa (Foto Giuseppe Scialla)

“A Caserta battaglia strategica, non un esame di maturità”

Conferenza-stampa pre-partita per Andrea Sottil, tecnico del Catania avversario al “Pinto” nel pomeriggio di sabato della Casertana. Al portale mondocatania.com l’allenatore piemontese ha evidenziato l’importanza della gara in calendario al “Pinto”.

Sabato affrontiamo una squadra costruita per la promozione, con grossi investimenti e giocatori importanti per la categoria. Nonostante alcune assenze, sarà una partita importante. Una battaglia strategica, non un esame di maturità. Siamo carichi. Loro hanno qualche partita in più sulle gambe, questa per noi sarà solo la terza gara. Ci siamo allenati intensamente. Voglio vedere dei miglioramenti rispetto alle gare precedenti“.

Qualche novità anche relativamente alla situazione-infortunati. “Llama sta continuando il suo percorso per rientrare in gruppo. Non so se ci sarà contro il Trapani, contro la Paganese spero di averlo al 100 per cento. Barisic ha superato l’infiammazione tendinea e sta bene. Sarà una partita aperta, da giocare in modo accorto, senza andare all’arrembaggio ma restando pronti a colpire nei momenti giusti e negli spazi giusti“.

Per quanto riguarda il “ballottaggio” in avanti tra Marotta e Curiale le parole di chiusura dell’allenatore rossazzurro. “Marotta e Curiale sono due centravanti di lusso. Possono giocare insieme, possono giocare in staffetta. Non vorrei però che le domande su di loro, sulla loro compatibilità, diventassero un tormentone da ripetere tutto l’anno“.

Redazione