La Casertana cede alla Juve Stabia

el ouazni.jpg

I falchetti sconfitti al Pinto nei supplementari per la settima volta consecutiva in gare ufficiali vanno sotto ma la rimonta questa volta non riesce e per la prima volta non va in gol

Casertana-Juve Stabia: 0-2 (dts)

Casertana (3-5-2): Adamonis; Rainone (11’pt Pinna), Lorenzini, Blondett; De Marco, Cigliano (20’st D’Angelo), Santoro, Mancino (20’st Romano), Ferrara (1’pts Vacca); Chiacchio (1’st Castaldo), Padovan. A disp.: Russo, Zivkovic, Zito, Ceriello,  Floro Flores. All. Gaetano Fontana

Juve Stabia (4-3-3): Venditti; Schiavi, Dumancic, Ferrazzo (1’pts Allievi), Aktaou (33’st Mastalli); Stallone (11’st Mezavilla), Vicente, Lionetti (1’pts Calò); Siniani (4’pts Paponi), Castellano, El Ounazi. A disp.: Branduani, Cotticelli, Canotto, Marzorati, Troest, Vitiello, Carlini. All. Fabio Caserta

Arbitro: Alessandro Chindemi di Viterbo

Assistenti: Daisuke Emanuele Yoshikawa e Giorgio Rinaldi entrambi di Roma 1

Rete: 9′ pts El Ounazi (J), 15’sts Paponi (J)

Ammoniti: Ferrara (C),  Pinna(C), Leonetti (J) , Blondett (C), Sinani (J), Castellano (J), Venditti (J), Calò (J)

Angoli: 11-2 per la Casertana

Spettatori: 2000 circa di cui 238 provenienti da Castellammare di Stabia

Recupero: 1° tempo 2’ – 2° tempo 5’, 2’sts

Caserta. Al “Pinto” di Caserta va in scena il primo turno eliminatorio della Coppa Italia di serie C tra due nobili decadute del calcio che conta, la Casertana e la Juve Stabia, pronte però a ritornare dove la loro storia e il loro blasone esigono. I falchetti vengono da due vittorie consecutive mentre le vespe stabiesi sono ancora imbattute in questo campionato: 4 vittorie su 4 gare disputate.  I due tecnici, Fontana e Caserta, per questo derby campano optano per le cosiddette seconde linee per cui in campo tanti giovani dall’una e dall’altra parte, alcuni addirittura all’esordio stagionale. Pronti via e al 3′ tenta la conclusione da fuori area Mancino ma il tiro è sporcato da un difensore e termina in calcio d’angolo. Al 5′ brutta tegola per la Casertana che perde per infortunio capitan Rainone che esce dal terreno di gioco claudicante mentre continua a riscaldarsi Pinna e i padroni di casa giocano per oltre quattro minuti in inferiorità numerica. 12′ ancora la Casertana pericolosa con Mancino che sfiora la traversa in semirovesciata imbeccato dalla sinistra da Ferrara. Un solo minuto e Padovan, lesto ad approfittare di una disattenzione della difesa gialloblu, sciupa una ghiotta occasione a tu per tu con Venditti riesce solo a colpire l’incrocio dei pali. Dopo un primo tentativo labile (23′) da parte di Sinani, l’attaccante stabiese diventa pericoloso al 25′ correggendo di testa un assist dalla destra di Schiavi, colpendo in pieno la traversa. Al 44′ annotiamo una bell’azione corale della Casertana che parte dalla propria metà campo con il pallone che finisce a Mancino il quale mette in movimento Chiacchio il giovane falchetto è bravo a girarsi e battere a rete ma Venditti è bravo a respingere in calcio d’angolo. Dopo due minuti di recupero tutti negli spogliatoi per un salutare the. Nel ripresa mister Fontana per dare maggiore incisività al reparto avanzato sostituisce il giovane Chiacchio con l’esperto Castaldo. Sugli sviluppi di una punizione, una sorta di angolo ridotto, al 6′ Stallone tenta la conclusione da oltre 25′ metri che però finisce a lato. Castaldo fa gridare al gol al 13′ ma il tiro dell’attaccante rossoblù termina di poco fuori. Rischia l’autogol la Juve Stabia al 18′ quando Schiavi su cross di Mancino nel tentativo di anticipare Castaldo sfiora il palo alla destra di Venditti. La squadra di casa con gli innesti di Romano e D’Angelo acquista maggiore concretezza anche se al 22′ è ancora Padovan a farsi applaudire con un tiro dal limite di poco a lato. I falchetti al 36′ si fanno vedere ancora dalle parti di Venditti questa volta il tiro è del neo entrato Romano che si spegne a lato. Miracolo di Venditti al 47′ su gran tiro da fuori area di De Marco servito da Castaldo, il portiere ospite si supera e riesce a salvarsi in angolo. E così dopo 5′ di recupero sul risultato di 0-0 si va ai supplementari. Al 9′ arriva la beffa per la Casertana. C’è una rimessa con le mani della Juve Stabia il pallone termina in area serie di batti e ribatti e poi gran tiro di El Ouazni che mette fuori causa Adamonis. E così per la settima volta consecutiva in altrettante partite ufficiali la Casertana va sotto ed è costretta a rimontare. Pericoloso al 12′ del secondo tempo supplementare Castaldo che si gira bene in area e batte a rete ma Venditti è attento e para a terra. Ma è la Juve Stabia a trovare il colpo del ko al 15′ sts con Paponi che in pratica chiude il match.

Pasquino Corbelli