Coppa Italia: avanti Catanzaro e Siracusa

fishnaller.jpg
Fishnaller: rete decisiva nel confronto di Coppa tra Catanzaro e Rende (Foto Giuseppe Scialla)

I giallorossi hanno la meglio sul baby-Rende solo ai tempi supplementari. Successo di misura per gli aretusei nel derby con la Sicula Leonzio

Catanzaro e Siracusa conquistano i sedicesimi di finale nella Coppa Italia di serie C. Caratteristica principale dei due incontri è stato l’ampio “turn-over” operato dai tecnici. Inoltre sono stati i tantissimi esordi stagionali nelle squadre impegnate nella manifestazione tricolore. Nel Catanzaro primi minuti in campo per il greco Nikolopoulos, difensore classe 1999; nel Rende, invece, esordio per il portiere Borsellini (1999 anche lui), il centrocampista Di Giorno (2000) ed il giovanissimo attaccante Crusco (2001), sostituito poi nella ripresa dal pari-età Boito. Nella Sicula Leonzio anche l’allenatore Bianco ha attinto a piene mani nel settore giovanile bianconero: in campo il difensore Brunetti (2000) ed i centrocampisti Palermo (1998) e Sidibe (altro 2000).

Per quanto riguarda la cronaca, nell’incontro disputato al “Ceravolo” vantaggio immediato dei padroni di casa con Posocco con una conclusione dal limite. Il pareggio biancorosso al 25′ con un preciso calcio di punizione del marocchino Laaribi. L’incontro non si sblocca fino al 90′ e si rendono necessari i supplementari. Ospiti che restano immediatamente in inferiorità numerica per l’espulsione di Franco (doppia ammonizione) e giusto alla fine del primo “extra-time” giunge la rete del 2-1 ad opera di Fishnaller, alla sua seconda realizzazione in Coppa Italia dopo quella messa a segno lo scorso mese di agosto alla Paganese. Nelle battute finali arriva anche la terza rete ad opera dell’italo-brasiliano Iuliano.

Relativamente al derby siciliano al Siracusa basta la rete di Vazquez nel confronto con la Sicula Leonzio. Terzo gol della stagione per l’argentino dopo la doppietta rifilata alla Paganese. Nel finale da registrare l’espulsione dei bianconero Squillace. Nella manifestazione tricolore ora la compagine di Pagana si troverà di fronte il Trapani.

Questi i tabellini del doppio confronto.

CATANZARO – RENDE 3-1 dts

Catanzaro: Elezaj, Nikolopoulos (Celiento 46′), Nicoletti, Iuliano, Figliomeni (Riggio 46′), Signorini, D’Ursi, Eklu (Maita 60′), Kanoute, Posocco (Statella 60′), Repossi (Fishnaller 70′). All. Auteri. Rende: Borsellini, Maddaloni (Rossini 29′), Cipolla, Sanzone, Godano (Franco 58′), Di Giorno, Giannotti (Vivacqua 46′), Blaze, Laaribi (Viteritti 58′), Calvarese, Crusco (Boito 75′). All. Modesto. Arbitro: Cosso di Reggio Calabria. Reti: Posocco (C) 1′, Laaribi (R) 25′, Fishnaller (C) 105′, Iuliano (C) 119′. Espulso: Franco (R) 95′

SIRACUSA – SICULA LEONZIO 1-0

Siracusa: Gomis, Gio. Fricano (Turati 80′), Di Sabatino, Bertolo, Daffara, Del Col, Tuninetti, Rizzo (Diop 57′), Celeste (Mustacciolo 66′), Catania, Vazquez. All. Pagana. Sicula Leonzio:  Polverino, M. Esposito, Aquilanti, Ferrini (Laezza 46′), Brunetti (Squillace 46′), Gammone, F. Palermo (D’Angelo 62′), Sidibe (Marano 62′), Russo, De Felice, Sainz-Maza (Vitale 74′). All. Bianco. Arbitro: Pirrotta di Barcellona Pozzo di Gotto. Rete: Vazquez (SI) 7′. Espulso: Squillace (SL) 89′

Redazione