Spazio al turnover per falchetti e vespe

alfageme.jpg
Alfageme assente per squalifica (Foto Giuseppe Scialla)

Fontana preserverà molti elementi in vista di sabato. Padovan-Mancino coppia d’attacco?

È una Casertana rinvigorita quella che si appresta a fare il proprio esordio questa sera in Coppa Italia di serie C, contro la Juve Stabia. Le vittorie con Catanzaro e Virtus Francavilla hanno restituito morale ad una squadra che adesso può affrontare con maggiore consapevolezza il difficile derby all’esordio nella competizione tricolore.

Difficile (se non impossibile) ipotizzare la formazione che sarà schierata dal tecnico Fontana: ma considerando il prossimo scontro diretto del Pinto contro il Catania, sicuramente sarà effettuato un ampio turnover, dando spazio in questo modo a quei calciatori che hanno messo insieme un minor minutaggio. Fra i pali potrebbe fare il proprio esordio in rossoblù Adamonis, alle spalle di Lorenzini, Rainone e Blondett.

A centrocampo De Marco e Ferrara sulle corsie esterne, mentre Santoro prendere il posto di Vacca in cabina di regia affiancato da Cigliano e Romano.

In attacco potrebbe trovare spazio l’inedita coppia Mancino-Padovan. Il ritrovato goal dell’ex Juve e la voglia di mettersi in mostra da parte del trequartista partenopeo, potrebbe spingere il tecnico calabrese ad adottare questa soluzione, risparmiando così Castaldo e Floro Flores per la gara con gli etnei. Il tutto tenendo conto anche della squalifica di Alfageme che contro la Juve Stabia sconterà la seconda ed ultima giornata di stop disciplinare rimediata nella gara con la Sambenedettese, sempre nella manifestazione tricolore, della passata stagione.

Di contro la Juve Stabia di mister Fabio Caserta, reduce dalla vittoria interna con il Rende, è l’unica squadra del girone C ad essere ancora a punteggio pieno: i gialloblù hanno infatti conquistato 12 punti nelle quattro giornate di campionato finora disputate.

Anche il tecnico di Melito di Porto Salvo, con ogni probabilità, effettuerà il turnover. A difesa della porta potrebbe fare il proprio esordio il giovane Cotticelli. Il quartetto di difesa potrebbe invece essere composto da Aktaou e Schiavi rispettivamente nei ruoli di terzino sinistro e destro, con Dumancic (anche lui all’esordio assoluto) ed Allievi al centro. A centrocampo Mezavilla, Castellano, Vicente e Stallone, mentre in avanti Paponi dovrebbe essere supportato dall’ex Ercolanese El Ouazni.

Terna laziale per la gara di Coppa: al fianco del direttore di gara Chindemi di Viterbo gli assistenti Yoshikawa e Rinaldi entrambi della sezione Aia di Roma 1.

Oreste Cresci