Fontana: “Il campo ci ha condizionato, di più non si poteva fare”

fontana
il tecnico dei falchetti Gaetano Fontana (foto Scialla)

Il tecnico rossoblù contento dal risultato e dalla voglia di vincere dimostrata dai suoi, su un campo difficile

Una Casertana non bella, ma estremamente pratica, espugna a tempo scaduto il “Fanuzzi” di Brindisi e porta a casa tre punti importantissimi. Lo scorso anno toccò a Pinna, su calcio di punzione, castigare oltre il novantesimo la formazione pugliese, quest’anno è toccato a Stefano Padovan, il pari l’aveva firmato da attaccante vero Rainone che aveva risposto a Sarao, punire gli uomini di Nunzio Zavettieri con una girata di sinistro dal limite dell’area che ha terminato la sua corsa alla destra di Tarolli facendo esplodere i supporter rossoblu presenti nel settore ospiti. Di umore completamente opposto a Zavettieri è mister Gaetano Fontana, provato ma felice per una gara che ancora una volta la Casertana è riuscita a ribaltare e gli consente di mettere altri tre punti in cascina. “Intanto – esordisce – se qualcuno pensava che in questo campionato avremmo fatto una passeggiata, credo che si sia sbagliato di grosso. Anche oggi abbiamo trovato un buon avversario, che ha disputato un buonissimo primo tempo. Sicuramente le condizioni del campo di gioco ci hanno condizionato e credo che di più non si poteva fare. Entrambre le squadre hanno trovato delle difficoltà e alla lunga la maggior voglia nostra di portare a casa il risultato ha fatto la differenza”. Casertana che ancora una volta non ha sciorinato una buona prestazione andando spesso in difficoltà contro la Virtus Francavilla. “Ripeto questa è una squadra costruita per giocare meglio, però è una squadra che ha bisogno di tempo, deve stare insieme, lavorare insieme per amalgamarsi, quindi diamogli il tempo necessario per costruire questo gruppo”. Infine la chiusura del tecnico per i 47 tifosi rossoblù presenti al  seguito dei falchetti. “Li ringraziamo, spero, speriamo di potergli dare tante altre soddisfazioni, perchè se le meritano”. Cala il sipario su Virtus Francavilla – Casertana: da domani, anzi da stasera è già tempo di pensare alla Juve Stabia.

Pasquino Corbelli