Casertana, successo all’ultimo respiro!

rainone.jpeg
La realizzazione del momentaneo 1-1 da parte di Rainone (Foto Giuseppe Scialla)

Rainone e Padovan ribaltano l’iniziale vantaggio della Virtus Francavilla. Primo successo esterno della stagione

VIRTUS FRANCAVILLA – CASERTANA 1-2

VIRTUS FRANCAVILLA (3-4-1-2). Tarolli; Pino (48’ st Sparacello), Mengoni, Sirri; Lugo Martinez, Folorunsho, Vrdoljak, Albertini; Partipilo; Anastasi (31’st Vukmanic), Sarao. A disp.: Turrin, De Luca, Cason, Monaco, Arfaoui, Caporale, Ciarcelluti, Mastropietro, Siljic. All. Zavattieri.

CASERTANA (3-5-2). Russo; Rainone, Lorenzini (12’st Cigliano), Pinna; De Marco, D’Angelo, Vacca (48’st Ferrara), Romano, Zito; Floro Flores (20’st Padovan), Castaldo. A disp.: Zivkovic, Adamonis, Ciriello, Santoro, Alfageme, Mancino. All. Fontana.

Arbitro: Nicolò Cipriani di Empoli

Assistenti: Roberto Terenzio di Cosenza e Alessandro Maninetti di Lovere

Reti: 37’pt Sarao (F), 27’st Rainone (C), 47’st Padovan (C)

Ammoniti: Vrdoljak, Sarao (F), Lorenzini, Vacca, Pinna, Rainone, Padovan (C)

Angoli: 5-1 per la Casertana

Spettatori: circa 1000, paganti 692 (di cui 47 provenienti da Caserta) per un incasso di 3277 euro.

Recupero: 1° tempo 2’ – 2° tempo 3’

Brindisi. E così dall’inizio del campionato, per la quinta partita consecutiva, la Casertana va sotto ed è costretta ancora una volta a rincorrere il risultato che riesce ad acciuffare grazie ad una prodezza di Rainone prima e Padovan dopo che consentono ai falchetti di cogliere la prima vittoria in trasferta di questo campionato. Virtus Francavilla – Casertana, anche quest’anno, si gioca al “Fanuzzi” di Brindisi in attesa del completamento dei lavori dello stadio “Giovanni Paolo II” di Francavilla Fontana che sarà pronto per la fine dell’anno. Mister Fontana ritrova al centro della difesa Lorenzini al rientro dal turno di squalifica e si ritorna, quindi, al classico modulo 3-5-2 con Floro Flores e Castaldo come punta dell’iceberg. La prima azione degna di nota arriva al 6’ ed è firmata da Albertini del Francavilla che dopo una serie di batti e ribatti conclude a volo ma il tiro è alto sopra la traversa. Al 9’ il direttore di gara assegna un calcio di punizione dal limite dell’area di rigore della Casertana, batte Lugo Martinez ma il tiro si spegne oltre la traversa. La Casertana si fa pericolosa al 17’ con Castaldo che serve palla nell’area piccola interviene Romano ma la difesa del Francavilla si salva in angolo. Al 32’ Pinna su calcio di punizione dai 25 metri della porta difesa da Tarolli mette in apprensione la difesa di casa, memore del gol realizzato lo scorso al 90’, in questa occasione, invece, è bravo il portiere a metterci una pezza. Al 37’ la Virtus Francavilla passa in vantaggio con Sarao, calcio di punizione battuto nella propria metà campo dalla squadra brindisina, il pallone termina sui piedi di Lugo Martinez che serve a centro Sarao lasciato solo dalla difesa rossoblù il quale è bravo ad incrociare e mettere in pallone proprio sul palo coperto da Russo. Ripresa, pronti via e i padroni di casa hanno la chance di raddoppiare con Anastasi servito dal mobile Sarao ma questa volta Rainone, in scivolata, riesce a salvare. Al 6’ ancora pericolosa la Virtus Francavilla con Lugo Martinez direttamente su calcio di punizione che Russo riesce a toccare e a deviare all’incrocio dei pali. Al 10’ la Casertana tenta di reagire con Castaldo che però si lascia anticipare da un avversario nell’area piccola. Sul capovolgimento di fronte saga degli errori da parte della Virtus Francavilla che spreca una serie di occasioni per raddoppiare, l’ultimo errore di Lugo Martinez la cui conclusione esce di poco fuori alla destra di Russo. Al 12’ Fontana chiama fuori Lorenzini e mette al suo posto Cigliano passando ad una difesa a 4 con l’arretramento di Zito. Al 13’ la Casertana continua ad arrancare e non riesce a frenare le incursioni di Sarao il quale chiama all’intervento Russo che salva sulla linea di porta. Al 27’ la Casertana trova il pareggio. Calcio di punizione battuto da zona di centrocampo da Pinna pallone che arriva in area avversaria dove è bene appostato Rainone che in mezza rovesciata insacca mettendo la sfera nell’incrocio alle spalle di Tarolli. La Casertana incomincia a crederci prendendo in mano le redini della partita e la superiorità territoriale si concretizza al 47’ grazie al neo entrato Padovan che ha ricevuto palla al limite dell’area è stato bravo a girarsi e ad insaccare con un perfetto rasoterra, è il gol del raddoppio e della vittoria. È l’apoteosi per i rossoblù e per i 47 tifosi provenienti da Caserta, per loro meritata soddisfazione.

Pasquino Corbelli