Abbonamenti: tutti i numeri del girone

abbonamento.jpg

Boom di tessere sottoscritte a Catania, ma la realtà etnea resta una eccezione

Abbonamenti? Il “cruccio” di quasi tutte le società del girone C di serie C. Numeri risibili, mancata fidelizzazione del tifoso e progressivo allontanamento dagli spalti dei sostenitori, complici anche le varie “opzioni” offerte dal web. I “pienoni” (o presunti tali) sono ormai riservati solo alle partite di cartello. Per il resto pochi “intimi” anche a causa di scelte a dir poco sballate da parte della Lega Pro (che in un modo o nell’altro decide giorni ed orari) che hanno favorito la disaffezione del cosiddetto ‘”occasionale”.

Da una analisi posta in essere con la collaborazione di tutte le società del raggruppamento emergono numeri disarmanti. Un paio di club, solo per fare un esempio, l'”opzione-abbonamenti” non è stata presa in considerazione: si tratta di Bisceglie e Rende che hanno preferito non indire neanche la campagna di tesseramento.

Ovviamente non mancano le eccezioni: ad esempio il Catania reduce da una “cruenta” estate sotto il profilo Federale. Nelle ultime ore il numero di tessere sottoscritte è ulteriormente aumentato raggiungendo quota 6.411.

Buon numero anche per il Trapani che si è fermato a 1.743 abbonamenti seguito a ruota dal Potenza con 1.605 tessere. Nella “media” per Reggina e Catanzaro: la società di Reggio Calabria (che ha adottato prezzi davvero bassi e differenziati in base al periodo di sottoscrizione) è intorno ai 1.500 abbonamenti (in calo rispetto ai 2.200 della passata stagione), mentre quella giallorossa si è fermata a 1.442.

Appena sotto si posizionano sia il Matera (1.346) che la Juve Stabia: il dato comunicato dalla società gialloblù non è preciso ma si avvicina ai 1.200 abbonamenti. A seguire la Casertana che ha terminato la sua “campagna” con 930 tessere sottoscritte ed il Monopoli (870) che, invece, nelle ultime ore ha prorogato il termine per la sottoscrizione degli abbonamenti.

E le altre? I numeri parlano da soli. In fondo alla classifica si posiziona il Rieti con appena 153 tessere sottoscritte. Non va meglio anche per l’altra neopromossa Cavese con 235 abbonamenti (ultimo dato rilevato, uno di questi l’ha sottoscritto anche Vincenzo Servalli, sindaco del centro metelliano).

Qualcosa in più per la Paganese (dato non preciso ma sono circa 300 le tessere). A salire Virtus Francavilla (350), Vibonese (380) e Sicula Leonzio (560). Numero simile per il Siracusa: gli abbonamenti sottoscritti sono 618 comunque in diminuzione nel confronto con la passata stagione di Lega Pro.

Oreste Cresci – Massimo Iannitti