Casertana: emergenza “gialla”

mancino.jpg
Azione fallosa di Mancino su Maita in occasione di Casertana-Catanzaro di sabato scorso al “Pinto” (Foto Giuseppe Scialla)

Dodici ammonizioni in quattro gare: e ci sono da aggiungere anche due espulsioni

Gioco falloso, proteste e condotta antisportiva. Senza dimenticare una “condotta violenta” ed un… “dogso rosso” (questa la denominazione corretta dal punto di vista arbitrale) sotto forma di fallo da ultimo uomo con avversario lanciato a rete. In queste prime quattro partite della stagione la Casertana, sotto l’aspetto disciplinare, non si è fatta… mancare proprio nulla.

In quattro giornate ben 12 le ammonizioni comminate nei confronti dei calciatori rossoblù con una media di 3 “gialli” a partita: media che si è mantenuta anche nell’ultimo confronto col Catanzaro. Nel novero dei “cattivi” predisposto dal direttore di gara Sozza di Seregno sono finiti Rainone, Mancino, Alfageme e per ultimo Russo.

Numeri alla mano che fanno della Casertana la squadra più “sanzionata” di tutto il girone C di serie C: due ammonizioni per Lorenzini. Una a testa per Alfageme, Cigliano, D’Angelo, De Marco, Ferrara, Mancino, Pinna, Rainone, Romano e Russo. In tutto dodici.

Nel conto, come detto, anche due espulsioni: la prima di Blondett a Rieti (che è costata ben tre giornate di stop disciplinare per il difensore), la seconda di Lorenzini a Bisceglie (una giornata).

E le altre del girone? Alla pari della Casertana (quindi con 12 ammonizioni, ma nessuna espulsione) c’è la Vibonese, mentre subito sotto il Rende che in quattro giornate ha rimediato ben 11 cartellini “gialli”.

Fuori dal… “podio” ci sono Rieti e Sicula Leonzio (9 ammonizioni a testa, anche se per i laziali nel conto finisce anche una espulsione) e la particolare classifica continua con Catanzaro e Cavese (8 “gialli” per entrambe, con i calabresi hanno dovuto subire pure un “rosso” ai danni di un calciatore direttamente dalla panchina). A quota 7 il Potenza, con i lucani che hanno sulle spalle anche loro una espulsione.

A seguire tutte le altre: Bisceglie, Matera, Reggina e Virtus Francavilla con 6 ammonizioni, per il Monopoli sono 5, e scendono a 4 per Paganese, Siracusa, Trapani (per gli aretusei anche un “rosso” rimediato nel corso dell’ultima giornata di campionato).

Chiudono la graduatoria la Juve Stabia a 3 (media di una a partita) ed il Catania con 2, tenendo conto che i rossazzurri siciliani hanno iniziato il loro campionato appena domenica scorsa.

Redazione