Serie C, Catania domani in campo a Rende?

stadio-Marco-Lorenzon-di-Rende-banner.jpg

Al momento nessun rinvio della partita in calendario al “Lorenzon”

Nella giornata di oggi potrebbe (condizionale più che d’obbligo) conoscersi la sorte del Catania. Dopo la pronuncia di ieri da parte del Tar del Lazio che ha dichiarato la sua “incompetenza” in materia, oggi tocca al Tribunale Federale Nazionale pronunciarsi sugli atti che nello scorso mese di agosto hanno portato alla variazione del “format” di serie B da 22 a 19 squadre.

Alla finestra tutte le società che hanno presentato ricorso, e tra queste il Catania che, dopo un “ripescaggio” nella categoria cadetta dato praticamente per certo il primo agosto, è stato messo alla porta a metà dello stesso mese attraverso la riforma operata dalla Lega di serie B, ed inserito nel girone C di Lega Pro.

Oggi l’ultima parola (ma sarà veramente l’ultima?) spetterà al Tribunale Federale Nazionale.

Fatto sta che la Lega di serie C, a differenza di quanto accaduto con la Viterbese i cui incontri sono stati rinviati a data da destinarsi con comunicato dello scorso 25 settembre, in pari data ha già fissato il regolare svolgimento per domani 29 settembre (con fischio d’inizio alle 16,30) della gara Rende-Catania, valida per la quarta giornata di campionato.

Non solo: nella mattinata di oggi è stato anche designato l’arbitro della partita in calendario al “Lorenzon” di Rende, affidata al direttore di gara Maranesi di Ciampino.

Quindi, salvo ennesimi stravolgimenti, il Catania potrebbe essere realmente “costretto” a scendere in campo nel pomeriggio di domani, mettendo fine ad un “digiuno” di partite che dura ormai dallo scorso 12 agosto (Catania-Verona 2-0 in Tim Cup).

Redazione