Martone: “campionato lungo, serve il sostegno di tutti”

martone

Il direttore rossoblù chiede ai tifosi di non allontanarsi dalla squadra

A fine anno tireremo le somme. Ma in questo momento c’è bisogno di stare vicino alla squadra“. Queste le parole d’esordio di Aniello Martone, direttore della Casertana, nella conferenza-stampa di questo pomeriggio che ha messo fine al “silenzio-stampa” indetto subito dopo la sconfitta di martedì sera a Bisceglie.

Se un giorno dovessimo accorgerci di aver sbagliato qualcosa sarò il primo ad assumermi le responsabilità – continua il dirigente rossoblù – Ho scelto io il tecnico, ho scelto io i calciatori. Quindi il primo responsabile sono io. Il presidente D’Agostino, invece, non ha sbagliato una virgola. Ed è per questo motivo che mi aspetto il sostegno da parte di tutti alla famiglia D’Agostino“.

Appena 200 tagliandi d’ingresso staccati alla vigilia di Casertana-Catanzaro. “Abbiamo alle porte una gara importante, ma sembra che sia importante solo per noi. Il mio messaggio non è nei confronti dello zoccolo duro della tifoseria, ma verso tutti quelli che di colpo si sono allontanati. Ed invece, no: la squadra e tutti i sostenitori casertani debbono essere un binomio vincente“.

Il campionato è ancora lungo. “Abbiamo la possibilità di venirne fuori – conclude Martone – Non è possibile che dopo appena due sconfitte sia finita la magìa che aveva caratterizzato l’inizio della stagione. La piazza di Caserta deve crederci come ci crediamo noi e deve trascinarci. Questo mi aspetto fino al 90′ ed oltre. Questo è il segnale che dobbiamo dare alla famiglia D’Agostino“.

Massimo Iannitti